In arrivo nuovi incentivi auto per 76 milioni

Il Governo ‘rimpolpa’ il fondo destinato all’acquisto di nuovi veicoli in Italia

In arrivo una nuova somma di denaro destinata ai bonus auto dedicati agli italiani che decidono di acquistare un nuovo veicolo. È il Ministero dello Sviluppo Economico a dichiararlo, da venerdì scorso 23 aprile 2021 infatti sono stati aggiunti altri 76 milioni di euro al fondo disponibile.

Un rifinanziamento infatti era già stato richiesto da tempo, visto che il denaro destinato ai cittadini era già terminato, ne avevamo parlato alcune settimane fa. Di certo non è molto, ma almeno è un primo passo. È destinato a tutte le categorie di auto e motocicli, e quindi deve essere distribuito tra motoveicoli, auto elettriche e ibride con emissioni di CO2 tra 0 e 60 g/km, e le Euro 6 benzina e diesel o mild hybrid.

Con la legge di Bilancio 2021 i veicoli Euro 6 avevano ottenuto 250 milioni di euro come Ecobonus da usare con rottamazione di un vecchio mezzo. La somma è esaurita prima del termine fissato al 30 giugno 2021 (per le auto 0-60 g/km sono disponibili fino al 31 dicembre 2021).

I 76 milioni di euro per la “Riprogrammazione di risorse residue già stanziate per il 2020 nei decreti ‘Rilancio’ e ‘Agosto’, nonché nel fondo Ecobonus” (dalla nota pubblicata sul portale istituzionale) sono così divisi:

  • 56 milioni nel fondo Ecobonus M1 2021 per auto con emissioni di CO2 fra 0 e 60 g/km;
  • 13 milioni per il fondo legge di Bilancio 2021 M1 per auto con emissioni fra 61 e 135 g/km;
  • 2 milioni sono l’extrabonus che confluisce nel fondo legge di Bilancio 2021 per auto con emissioni 0-60 g/km;
  • 250.000 euro vanno nel fondo Ecobonus L 2021 (motocicli).

Con circa 5 milioni di euro verrà aperto anche il fondo Decreto Rilancio Residuo 2020 per tutte le auto (M1) con emissioni 0-135 g/km.

La somma di denaro che oggi il Mise ha destinato in più alle auto 61-135 g/km di CO2, tra le più vendute sul mercato nazionale, potrebbe finire in pochissimo tempo, i 250 milioni sbloccati il 18 gennaio infatti sono esauriti in meno di tre mesi. Per le auto con emissioni di CO2 0-60 g/km invece c’è ancora una buona parte di denaro. Per questo si chiede sempre al Governo un rifinanziamento corposo per le auto benzina e diesel Euro 6. Questo è il primo ‘piccolo’ passo, vediamo quanto durerà e cosa succederà nei prossimi mesi.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI In arrivo nuovi incentivi auto per 76 milioni