Niente cintura di sicurezza? Ecco il certificato medico di ‘intolleranza’

Ad un controllo, un automobilista ha mostrato un certificato medico di 'intolleranza alla cintura di sicurezza'

Quando siamo al volante e veniamo fermati dalla Polizia per aver commesso qualche infrazione, spesso siamo tentati dall’accampare scuse più o meno plausibili. Di sicuro, a pochi di noi, però, sarà mai venuto in mente di esibire un certificato ‘particolare’ come quello sciorinato da un automobilista siciliano.

Riassumiamo i fatti. Come riportato dal media Agrigento Notizie, durante un maxi-controllo effettuato dalla Polizia nella zona di Porto Empedocle, un guidatore è stato pizzicato senza cintura di sicurezza. Fin qui, si converrà, non certo un’infrazione originale. Assolutamente ‘creativa’ è però stata la giustificazione addotta dall’uomo al volante, che ha sciorinato sotto gli occhi degli agenti un certificato medico per “intolleranza alla cintura di sicurezza”

Dopo un attimo di sorpresa, i poliziotti hanno contestato ovviamente il certificato, multato l’automobilista e ora procederanno ad effettuare le opportune verifiche sul certificato stesso e su chi l’ha redatto. Qualora sia stato un dottore, questi correrà il rischio di reato di “falso ideologico” in certificazione medica.

Ricordiamo che il Codice della strada prevede realmente l’esenzione dall’obbligo di indossare le cinture di sicurezza per ragioni mediche per due ordini di ipotesi: per le persone che risultino affette da patologie particolari momentanee o permanenti che costituiscono controindicazione specifica all’uso delle cinture di sicurezza, e per le donne in stato di gravidanza, se esistono condizioni di rischio particolari conseguenti all’uso delle cinture di sicurezza, previo certificato rilasciato dal ginecologo curante.

Ecco l”intolleranza alla cintura di sicurezza’ non pare rientrare in nessuna delle due categorie…

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Niente cintura di sicurezza? Ecco il certificato medico di ‘into...