Nasce il primo taxi-psicologo: viaggi e fai terapia

Parlare con il tassista può diventare una terapia

Il 70% delle persone che viaggiano in taxi dichiarano che quel momento rappresenta per loro un’occasione per riflettere.

Parlare con un tassista può essere davvero terapeutico, soprattutto se ci si può sfogare con uno psicologo seduto al fianco del guidatore.

Nasce proprio da qui l’idea che hanno avuto gli svedesi: inserire nel servizio taxi anche la presenza di uno psicologo.

Niente paura perché la tariffa non sarà doppia: la compagnia Taxi Stockholm propone il servizio gratuitamente per i residenti a Stoccolma. Si paga solo la corsa e si può restare a bordo quanto si vuole, a seconda del tragitto e anche dei problemi da raccontare all’esperto.

E’ possibile prenotare in anticipo una delle tre terapie a disposizione e non bisogna vergognarsi di parlare di sé davanti al tassista: tutti loro hanno firmato dei documenti in cui si impegnano a non rivelare quanto hanno sentito. In attesa che il servizio arrivi anche in Italia, non ci resta che goderci una bella chiacchierata con i nostri tassisti.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Nasce il primo taxi-psicologo: viaggi e fai terapia