Morte Paul Walker: accordo tra Porsche e la figlia dell’attore

La figlia dell'attore americano, Paul Walker, aveva intentato una causa contro la casa di Stoccarda

Si è conclusa la causa intentata dall’unica figlia dell’attore Paul Walker, la 18enne Meadow, alla Porsche.

Walker era morto in un incidente stradale quando aveva 40 anni, nel 2013, e due anni dopo la ragazza ha citato la casa automobilistica sostenendo che il padre era sopravvissuto all’incidente ma poi non era stato in grado di liberarsi dalla cintura di sicurezza difettosa e così era morto bruciato vivo nell’abitacolo.

Al momento l’ammontare della somma non è stata resa nota, così come le modalità dell’intesa.

Altre due azioni legali erano state intentate dal padre dell’attore, Paul William Walker III, e da Kristine, vedova del finanziere Roger Rodas che morì in auto con Walker.

Anche il padre di Paul Walker ha raggiunto un accordo con la firma di Stoccarda, mentre nel caso di Kristine Rodas una corte californiana aveva respinto la sua richiesta di risarcimento ritenendo la Porsche non responsabile della morte di suo marito e dell’amico Paul.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Morte Paul Walker: accordo tra Porsche e la figlia dell’attore