Nasce a Monaco la prima Accademia per piloti di Formula E

Il presidente di Venturi fonda la prima scuola per formare giovani piloti promettenti e lanciarli nel mondo delle monoposto elettriche.

Il costruttore automobilistico Venturi, proprietario anche dell’omonimo team di Formula E ha aperto una scuola di formazione, la Venturi Next Gen, per far crescere giovani piloti in erba e lanciarli sui podi del motorsport elettrico.

Pastor fu uno dei primi a credere nelle macchine elettriche, già una ventina di anni fa. Assunse così il marchio Venturi e iniziò a produrre auto sportive di lusso elettriche. Il brand Venturi oggi partecipa anche al Campionato Mondiale di Formula E, sin dalla prima stagione, per il quarto anno consecutivo. Il presidente ha deciso di fondare la prima Accademia di Piloti dedicata al motorsport, alla guida delle monoposto elettriche.

Venturi sarà quindi nuovamente uno dei pionieri di una nuova epoca, sarà il punto di passaggio obbligatorio per i giovani piloti, dal mondo virtuale a quello reale, che consentirà loro il lancio nel motorsport delle monoposto elettriche.

Il presidente Gildo Pastor intende aiutare chi ha talento ma, spesso, non ha i mezzi per iniziare e cimentarsi nella disciplina. Dice di aver dato la possibilità a diversi giovani in passato, citando ad esempio Michael Benyahia, driver di sviluppo del team Venturi Formula E, appena diciassettenne. Questo è il motivo che lo ha spinto a creare Venturi Next Gen, realizzando un importante progetto di formazione.

Sono stati selezionati otto giovani piloti per la scuola: Louis Iglesias, 9 anni, Pierre-Louis Chovet, 16 anni, Bnejamin Cartery, 14 anni, Arthur Leclerc, 17 anni, Dorian Boccolacci, 19 anni, Maxime Pain, 21 anni, Kevin Laune e Gaétan Goarant, 29 anni, tutti provenienti dal karting internazionale, o dalla F4, dal GP 3, dall’e-sport.

Pastor sa, e ne è convinto, che ci sono diversi talenti nascenti e lui vuole essere proprio quella possibilità per farli emergere, definisce la sua Accademia come quel ponte tra gli e-sport e la realtà, in grado di lanciare chi davvero merita.

Gli otto piloti scelti per Venturi Next Gen hanno la possibilità di osservare da vicino le gare di Formula E, a stretto contatto con i loro sponsor e soprattutto con i piloti della scuderia Maro Engel e Edoardo Mortara. I giovani infatti dichiarano di imparare davvero molto nella scuola, sia fisicamente che mentalmente. I piloti promettenti si allenano nel simulatore, lavorano con gli ingegneri e simulano i fine settimana della Formula E, guardando i due piloti Engel e Mortara al lavoro.

La scuola si trova al Centro Venturi di Monaco. Oltre al simulatore, i ragazzi si allenano al campo di allenamento fisico e mentale. Inoltre studiano gli aspetti tecnici della Formula E e della tecnologia automobilistica elettrica in generale. In seguito faranno anche gli esercizi pratici, guidando un’auto di Formula E.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Nasce a Monaco la prima Accademia per piloti di Formula E