Il ministro Giovannini conferma: “Sarà addio a motori benzina e diesel”

Fissata la data che metterà fine alle motorizzazioni tradizionali in Italia e darà inizio dell'era elettrica

Parte il conto alla rovescia per le auto benzina e diesel in Italia: il Ministro delle Infrastrutture e delle Mobilità Sostenibili Enrico Giovannini ha confermato che il nostro Paese darà l’addio alle vetture con motori tradizionali entro il 2040.

Ospite della trasmissione TechTalk per parlare di tecnologia, innovazione e futuro, il Ministro Giovannini si è espresso così sulle auto benzina e diesel: “Nel Governo stiamo ancora ragionando, ci sono Paesi nel nord Europa che hanno fissato il limite al 2030, mentre altri al 2040. A luglio arriverà l’indicazione da parte della Commissione Europea. Noi decideremo presto, ma direi che il 2040 è una data limite”.

Per la prima volta, dunque, il Ministro ha indicato una data certa per l’inizio in cui la mobilità italiana sarà solo elettrica: il 2040. Giovannini ha dichiarato che da questo punto di vista “I costruttori sono dalla nostra parte e stanno accelerando moltissimo” affinché si passi alla nuova era a zero emissioni.

Successivamente, Enrico Giovannini ha anche annunciato l’arrivo di nuovi incentivi statali per rinnovare il vecchissimo parco circolante di vetture nel nostro Paese: “Dobbiamo rinnovare il parco circolante – ha spiegato il Ministro – perché è molto vecchio e con tante auto in disuso”.

L’Italia è quindi pronta ad allinearsi alla proposta dell’Europa sullo stop alle auto benzina e diesel. La commissione UE, infatti, il prossimo 14 luglio presenterà una proposta per ridurre le emissioni di CO2 del 55% entro il 2030. Appena presentata la mozione, la palla passerà al Parlamento Europeo e al Consiglio UE: se il dialogo avrà esiti positivi, si assisterà al “pensionamento” delle vetture dotate di motori termici tradizionali.

L’idea di sposare in pieno la mobilità elettrica, abbandonando le auto diesel e benzina ha fatto breccia nel cuore di tanti Paesi europei. In Spagna, per esempio, è in atto un piano che metterà al bando le auto endotermiche entro il 2040. Il Regno Unito, invece, punta a raggiungere questo traguardo ancora prima e ha fissato la data al 2030.

Naturalmente anche la Case automobilistiche si stanno muovendo da tempo per abbracciare in pieno la mobilità a zero emissioni. Una delle più attive da questo punto di vista è Audi che ha confermato lo stop a motori diesel e benzina dal 2023: la Casa dei Quattro Anelli produrrà esclusivamente modelli full electric.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Il ministro Giovannini conferma: “Sarà addio a motori benzina e...