Mercedes, nuovi TIR intelligenti e sicuri salvano auto, pedoni e ciclisti

È pronto un TIR di nuova generazione, Mercedes vuole ridurre il rischio di incidenti

La novità di Mercedes riguarda il settore dei mezzi pesanti, dei camion, e infatti la Casa è pronta a lanciare sul mercato l’ultimo veicolo ideato. Si tratta di un TIR di ultima generazione che è stato progettato appositamente per diminuire in maniera drastica e efficace gli incidenti su strada.

Quello a cui ci si rivolge maggiormente sono gli impatti con altri veicoli presenti sulla strada, come auto e moto, ma anche con altri utenti come pedoni e ciclisti, i cosiddetti ‘utenti deboli’, che hanno bisogno di maggiore protezione. Si è svolto recentemente un simposio in Germania, nella città di Berlino, a cui hanno partecipato i responsabili di Dekra Accident Research e Allgemeiner Deutscher Fahrrad-Club, l’associazione tedesca dei ciclisti, Stefan Buchner, membro del consiglio di amministrazione di Daimler Truck AG e capo di Mercedes-Benz Trucks. Quest’ultimo ha fatto il suo intervento ricordando che “per l’azienda la sicurezza è una questione di responsabilità sociale”, quindi di fondamentale importanza.

A partire dal mese di gennaio 2020 Mercedes-Benz Trucks quindi provvederà ad equipaggiare tutti i suoi veicoli pesanti che vengono venduti in Europa con il sistema di frenata di emergenza di ultima generazione con il riconoscimento dei pedoni, ABA 5. Oltretutto il sistema Sideguard Assist molto importante, in grado di proteggere i ciclisti e i pedoni sorvegliando con un radar le zone non visibili dal guidatore, sarà disponibile anche per il retrofit, e non solo come la consueta dotazione di fabbrica.

Mercedes-Benz-Safety-Truck

Un’altra novità importante per Mercedes-Benz riguarda l’ultima generazione di Actros, che permette uno sviluppo ulteriore e altri passi avanti verso una circolazione senza incidenti. Questo sarà possibile grazie al sistema di frenata automatica di emergenza che potrà ridurre o eliminare i rischi di qualsiasi tipologia di tamponamento da parte di un TIR, anche ad esempio su una colonna ferma di altri veicoli. Anche perché per quanto riguarda l’impatto di un camion, un mezzo pesante 40 tonnellate che viaggia a circa 80 km/h, come ci tiene a sottolineare Mercedes stessa, genera un’energia cinetica identica a quella prodotta da un’auto che corre all’impazzata a 400 km/h di velocità. La nuova generazione di TIR della Casa quindi potrebbe essere la soluzione per aumentare la sicurezza di auto, pedoni e ciclisti su strada.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Mercedes, nuovi TIR intelligenti e sicuri salvano auto, pedoni e ...