Mercato auto, settembre positivo per le vendite: le ragioni

Sembra che il mese scorso ci sia stata una ripresa, ma gli esperti invitano a non farsi ingannare dai dati

Ormai negli ultimi mesi abbiamo parlato solo ed esclusivamente di crisi per il mercato auto, con una diminuzione delle vendite a livelli davvero preoccupanti per tutti i marchi di settore, chi più chi meno. Il mese di settembre invece ha registrato numeri positivi, ma gli insider ci mettono comunque in guardia.

È vero che la crescita del mese di settembre relativa al mercato automotive europeo è stata a doppia cifra su base annuale. Significa quindi che, rispetto allo stesso periodo del 2018, sono state immatricolate più vetture, fortunatamente abbiamo visto una buona ripresa anche del Gruppo FCA, ma non solo. Quello che ci tengono a sottolineare gli esperti però è di non farsi ingannare da questi dati, il rischio di un mercato in stagnazione è ancora molto alto.

Cerchiamo quindi di spiegare le ragioni per cui abbiamo visto questa crescita temporanea del mercato auto in Europa a settembre. Pare che sia dovuta solo ad un effetto statistico, l’Associazione Europea dei Costruttori di Auto (ACEA) ha raccolto i dati che indicano che le immatricolazioni del mese scorso nell’area Ue+Efta si attestano su 1.258.494 unità distribuite, rispetto a settembre 2018 registriamo un +14.4%.

L’anno scorso la domanda è stata influenzata dall’introduzione delle nuove procedure Wltp e dall’alto numero di registrazioni ad agosto, dovuto principalmente ai forti sconti che le Case praticavano su tutti i veicoli che non rispondevano più alla nuova omologazione. A questo grande incremento è seguito immediatamente un crollo verticale a settembre, ecco il motivo della crescita di quest’anno rispetto allo stesso periodo del 2018.

Tornando ai numeri, in teoria 1.258.494 di auto vendute sarebbe anche un buon dato, soprattutto se comparato con quello di settembre del 2018 e in un anno in cui il calo complessivo sinora si è attestato sempre sull’1.6%. Le motivazioni comunque sono quelle che abbiamo spiegato, nonostante anche FCA abbia registrato un buon risultato, vendendo a settembre 2019 ben 69.467 veicoli, con un +12.8% rispetto all’anno scorso. Il bilancio complessivo del brand continua comunque ad essere negativo. C’è da dire che Lancia Ypsilon è una delle auto che continua ad vendere bene, in crescita sia guardando solo settembre, sia guardando il trimestre luglio-settembre.

“Sull’industria automotive rischia di abbattersi una ‘tempesta perfetta’ innescata da importanti cambiamenti normativi, tecnologici, economici, geopolitici e sociali, in un contesto di declino strutturale della domanda europea. Appare sempre più evidente la necessità di mettere in campo politiche a supporto di un settore che ha enorme valenza sociale, economica e tecnologica anche in Italia”, queste sono le parole del direttore generale Unrae Andrea Cardinali. Restiamo in attesa di nuovi possibili sviluppi per sbloccare questa situazione.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Mercato auto, settembre positivo per le vendite: le ragioni