Maxi richiamo per Alfa Romeo Giulia e Stelvio: ecco il motivo

Il gruppo FCA richiamerà circa 60mila Alfa Romeo Giulia e Stelvio, prodotte dal 2017 al 2019, in tutto il mondo a causa di un possibile problema che potrebbe pregiudicare il funzionamento del cruise control adattivo.

Parte dei modelli coinvolti non sarebbe stata ancora immatricolata: i clienti che dovranno sottoporre alle operazioni di aggiornamento la propria auto saranno avvisati direttamente dalla Casa.

Il malfunzionamento, si legge sul sito di ‘Quattroruote’, è stato portato alla luce da un dipendente del gruppo Fiat Chrysler Automobiles durante una prova su strada e potrebbe inibire l’immediata disattivazione del cruise control adattivo in alcune condizioni stradali.

In rarissimi casi potrebbero verificarsi anche delle accelerazioni non richieste: al momento non sono stati segnalati incidenti causati da questo possibile malfunzionamento.

In Italia le vetture interessate dal richiamo sono circa 11.000: nel resto d’Europa, in Asia e in America Latina sono presenti complessivamente circa 29.000 esemplari da aggiornare, mentre le officine autorizzate degli Stati Uniti dovranno intervenire su 19.000 auto. I centri d’assistenza del costruttore provvederanno ad aggiornare il software del cruise control gratuitamente.

Circa un anno questi due modelli di punta di Alfa Romeo erano già stati soggetti ad un richiamo per problemi di surriscaldamento al catalizzatore.

MOTORI Maxi richiamo per Alfa Romeo Giulia e Stelvio: ecco il motivo