Cosa fa oggi Loris Capirossi? Prova la MotoE e rappresenta Dorna

Loris Capirossi prova e presenta la nuova MotoE durante la Conferenza Stampa, svelandoci anticipazioni sulla nuova concezione della due ruote su pista.

L’ex Campione del Mondo in classe 250, Loris Capirossi, è oggi rappresentante Dorna in Race Direction di MotoGP, presenzia alla Conferenza Stampa dedicata alla presentazione della nuova MotoE, la competizione riservata alle moto elettriche, quella che è definita un grande passo verso il futuro delle due ruote.

Secondo l’ex pilota, la mobilità dei prossimi anni, difficile definire tra quanti, sarà del tutto elettrica. Vista la sua carriera, la presenza in sede di presentazione del futuro delle moto è autorevole, come anche la scelta di coinvolgerlo nei test che hanno portato alla scelta della EgoGP. In Conferenza ha spiegato e riassunto la situazione, rendendoci partecipi di alcuni particolari.

Il rappresentante Dorna aveva già provato tre moto della moderna concezione elettrica, cercando di prendere confidenza coi nuovi mezzi. In occasione dei test, ha provato a montare in sella alle nuove due ruote, una in America, una ad Aragon e l’altra qui in Italia, a Modena. La scelta è ricaduta su Energica, la più pronta rispetto alle altre che erano solo prototipi.

Loris Capirossi ha spiegato quindi come sarà organizzato il tutto. Il 2018 è l’anno dello sviluppo, ad aprile e maggio arriverà una nuova batteria più potente e lui girerà sulle piste, attive poi per le gare dal prossimo anno.

Spiega poi le sensazioni provate guidando l’Energica. Salendo a bordo l’ex pilota sostiene che non sembra di montare su una moto elettrica, bassa distribuzione dei pesi, facile connessione del gas. Non essendoci un cambio, la coppia rimane sempre costante; la moto pesa più di 240 kg, ma se la cava molto bene anche nei cambi di direzione. Per quanto riguarda la tecnologia presente sul telaio si è solo agli inizi, c’è ancora molto lavoro da fare.

I giri previsti per ogni gara del nuovo Campionato di MotoE saranno attorno ai 10/12. L’idea è di creare  format di gare sprint, i piloti devono poter andare a piena potenza, dall’inizio alla fine, senza cambiare la moto. È in fase di sviluppo con Michelin la questione pneumatici.

Ci si chiede poi se la moto elettrica sarà utilizzabile anche per viaggiare e Loris spiega che ad oggi, vista la limitata autonomia, non è possibile, perché si riescono a fare solo circa 200 km; secondo Loris Capirossi è più veloce rispetto alla 600, invece sul giro secco l’ex Campione preferisce non dire ancora nulla e attendere. Quello che invece ci svela è che la moto è super silenziosa, non fa alcun rumore; e sottolinea con piacere che riusciva a sentire solo la saponetta che grattava sull’asfalto.

Domani è il compleanno di Loris Capirossi, 45 anni; auguri Campione!

loris capirossi campionato motoE

MOTORI Cosa fa oggi Loris Capirossi? Prova la MotoE e rappresenta Dorna