La ibrida da corsa Porsche è l’auto più veloce al mondo

Una versione evo della Porsche 919 Hybrid ha stabilito un nuovo record a Spa-Francorchamps

Il pilota svizzero della Porsche, Neel Jani, ha stabilito uno strabiliante record sul circuito del Gran Premio del Belgio girando nel tempo di 1’41”770. Il 34enne svizzero ha battuto il record precedente di 0,783 secondi che è stato fissato da Lewis Hamilton al volante di una Mercedes F1 W07 Hybrid. Il giro di Hamilton di 1’42”553 risale al 26 agosto 2017 e gli ha assicurato la pole position per la gara di F1 dell’anno scorso.

Porsche 919 Hybrid Evo, appositamente modificata eliminando tutte le limitazioni imposte dai regolamenti FIA per la categoria Endurance: niente limitazioni sull’erogazione di energia per ogni singolo giro, niente limitazioni sui dispositivi aerodinamici, niente fari, tergicristalli e impianto di condizionamento. Grazie a questa profonda revisione i cavalli del poderoso V4 2 litri turbo sono passati da 500 a ben 720. Il peso è sceso di 39 Kg fermandosi ad un totale di 849.

Jani ha raggiunto una velocità massima di 359 km/h e una velocità media di 245,61 km / h nel suo giro record che ha iniziato alle 10:23. La temperatura ambiente era di 11 ° C, la temperatura della pista era di 13 ° C.

Con la 919 Hybrid, Porsche ha vinto la 24 Ore di Le Mans dal 2015 al 2017 per tre volte di seguito, nonché i titoli di campione del mondo per entrambi, costruttori e piloti, nel FIA World Endurance Championship (WEC) negli stessi anni.

Queste le dichiarazione di Neel Jani: “La 919 Evo è brutalmente impressionante. È sicuramente l’auto più veloce che abbia mai guidato. Il livello di grip è per me una dimensione completamente nuova, non potrei immaginare questo importo in anticipo. La velocità su cui tutto accade in un singolo giro con la 919 Evo è così veloce che la richiesta di velocità di reazione è molto diversa da quella a cui ero abituato nel WEC. Non siamo solo più veloci del polo F1 dal 2017. Il giro di oggi è stato dodici secondi più veloce rispetto alla nostra pole position WEC dell’anno scorso! Abbiamo trascorso tre giorni molto intensi a Spa. Oggi sapevo fin dal primo giro del mattino che la prestazione della vettura era super. Gli ingegneri di gara hanno fatto un ottimo lavoro preparando la macchina e le gomme Michelin sono sensazionali. Un grande grazie a Porsche per questa esperienza.”

I dati tecnici della Porsche 919 Hybrid Evo

Monoscocca: struttura in materiale composito costituito da fibra di carbonio con anima in alluminio a nido d’ape. Il cockpit è chiuso.

Motore a scoppio : motore V4 (angolo banco cilindro a 90 gradi), turbocompresso, 4 valvole per cilindro, DOHC, 1 turbocompressore Garrett, iniezione diretta della benzina, basamento del cilindro in alluminio completamente portante, lubrificazione a carter secco

Gestione del motore: Bosch MS5

Dislocamento: 2.000 cm 3 (motore V4)

Sistema ibrido: KERS con gruppo elettrogeno (MGU) montato sull’asse anteriore; ERS per il recupero di energia dai gas di scarico. Conservazione dell’energia in una batteria agli ioni di litio raffreddata a liquido con celle dei sistemi A123

Sistema di trasmissione: trazione posteriore, controllo della trazione (ASR), trazione integrale temporanea sull’assale anteriore tramite il motore elettrico in caso di cambio sequenziale a 7 marce potenziato azionato idraulicamente

Telaio: sospensioni indipendenti anteriori e posteriori, assetto push-rod con ammortizzatori regolabili e sistema Pitch Link con sistema di blocco attivo controllato (nessun sistema di blocco attivo controllato nella versione 919 WEC)

Sistema frenante: sistema di frenatura a 4 ruote ( sistema freno-a-filo anteriore-posteriore) , pinze freno monoblocco in lega leggera, dischi freno ventilati in fibra di carbonio anteriore e posteriore.  Controllo variabile delle coppie di ruote per ottimizzare il bilanciamento della vettura (controllo variabile della distribuzione della coppia dalla parte anteriore alla parte posteriore)

Ruote e pneumatici: cerchi in magnesio forgiato da BBS; Pneumatici Michelin Radial, anteriori e posteriori: 310 / 710-18

 

MOTORI La ibrida da corsa Porsche è l’auto più veloce al mondo