In Italia l’età media per prendere la patente è 21 anni

Da una ricerca emerge che l’auto non è più il bene più desiderato dai neo diciottenni. Per questo si alza l’età media in cui i giovani italiani prendono la patente.

Prendendo i numeri dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, è stata condotta un’indagine che ha confermato quanto l’auto non sia più il regalo più ambito per la maggiore età, e che oggi, nonostante il desiderio di quell’indipendenza negli spostamenti possibile solo grazie alla guida, l’età in cui i giovani italiani prende la patente è aumentata. I neopatentati italiani sono poco più di 554.000, l’1,55% di tutti gli automobilisti con patente.

C’è una sostanziale differenza tra le varie zone del nostro Paese: secondo i calcoli, in media nel sud Italia i ragazzi fanno la patente circa 8 mesi prima rispetto al centro-nord; non è facile capirne i motivi, sicuramente si possono fare delle ipotesi, si può pensare ad esempio alla maggior portata ed efficienza dei mezzi di trasporto pubblici nelle città del centro e del nord Italia, che riduce la necessità del traporto privato.

Un altro fattore che tarda il momento di conseguimento della patente, non legato al territorio e alle linee di trasporto, è anche il costo dell’assicurazione, soprattutto perché i neomaggiorenni di oggi sono per lo più studenti o comunque non hanno un’entrata corposa. Questo però non conferma la tesi del nord/sud: infatti nelle città meridionali le polizze sono più costose e, nonostante ciò, i giovani prendono la patente prima rispetto al nord.

Volendo dare dei numeri, con il medesimo modello di auto e la stessa classe di merito, a Milano puoi pagare 746 euro, a Bologna 871, a Roma 943, a Cagliari 979, a Palermo 1152, a Bari 1234 e a Napoli 1924. Le regioni con il maggior numero di neopatentati sono la Lombardia, la Campania e il Lazio; il primato è della Lombardia con 88mila neopatentati.

Se vogliamo fare anche una distinzione di sesso, mediamente le donne conseguono la patente a 21 anni e 9 mesi, ben un anno dopo gli uomini. Volendo fare un’altra indagine territoriale, è la Sardegna la regione in cui le donne si mettono al volante in età più avanzata, seguita da Liguria e Emilia Romagna. Le zone in cui le donne che prendono la patente sono le più giovani sono il Trentino Alto Adige, la Basilicata, la Sicilia e la Calabria.

Da un’ultima veloce analisi si evince che, negli ultimi 12 mesi, meno di un automobilista su quattro prende la patente a 18 anni, il 24,2%, percentuale che varia notevolmente in base alle regioni: diventa infatti il 35% in Molise, Basilicata, Campania e scende al 18% ad esempio in Liguria.

MOTORI In Italia l’età media per prendere la patente è 21 anni