Il virus Zika mette in crisi il lancio di una nuova auto

La quasi omonimia tra il virus e la Tata Zica sta creando problemi all'azienda indiana

Un virus rischia di mettere al tappeto un’automobile: ebbene sì, il diffondersi del virus Zika starebbe spingendo i dirigenti del gruppo automobilistico indiano Tata a cambiare nome della propria nuova compatta in uscita sul mercato, la Zica.

Certo, il nome dell’auto è scritto con la ‘c’ ma la similitudine è sin troppo evidente e la casa indiana starebbe così seriamente pensando di modificare il nome dell’auto per evitare confusione e ‘pubblicità negativa’ sin troppo evidenti.

A svelate l’indiscrezione è Charles Riley, corrispondente della CNN dalla capitale indiana “Minari Shah, responsabile della comunicazione corporate, ha detto che Tata Motors ‘sta valutando la situazione e presto prenderà una decisione’ se è il caso o meno di cambiare nome alla vettura”, ha raccontato Riley.

Il problema è che il lancio della nuova vettura è previsto per l’ormai prossimo Auto Expo di Nuova Dehli, in programma dal 5 al 9 febbraio e i tempi sono decisamente ristretti, forse troppo, visto che, come fanno notare dalla Tata, “mettere un nome a una vettura è un processo lungo che va dai focus group ai controlli sui possibili copyright”.

Di sicuro, la quasi omonimia con il virus Zika non è certo una bella pubblicità: il virus, trasmesso dalle zanzare del genere Aedes negli ambienti equatoriali quanto in quelli temperati, provocherebbe infatti malformazioni nei feti delle donne in gravidanza, un problema molto sentito in una zona dove non sono certo rare le epidemie trasmesse dalle zanzare.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Il virus Zika mette in crisi il lancio di una nuova auto