Il pilota senza gambe e braccia che ha corso la 24 ore di Le Mans

E' una storia che commuove quella di Frédéric Sausset

E’ una storia che commuove quella di Frédéric Sausset, l’uomo che senza gambe e braccia ha corso la 24 ore di Le Mans.

pilota

LA STORIA  – Una piccola ferita ad un dito gli ha cambiato totalmente la vita nel 2012.

Quello che sembrava un banale graffio, si trasformò in una terribile infezione (seticemia) resistente a tutte le cure.

Frederic entrò in coma e, vista la situazione di pericolo, i medici decisero di amputare entrambe le gambe all’altezza del ginocchio e lo stesso fecero con gli avambracci.

Frederic era un uomo atletico e amante dei motori. Si ritrovò su una sedia a rotelle con un corpo fatto del solo busto e della testa.

LA SFIDA – Una testa dura come il carattere di questo uomo che, nel momento più duro della sua vita, ha deciso di fare qualcosa di impensabile: partecipare alla 24 ore di Le Mans, la storica gara di automobilismo per auto endurance.

Lunghi mesi di preparazione fisica e di adattamento ai comandi creati appositamente per consentirgli di guidare la vettura in una competizione.

Il 18 giugno 2016, Frederic è sceso in pista per disputare la sua prima 24 Ore di Le Mans con una Morgan classe LmP2 insieme ai piloti Tinseu e Bouvet e ha concluso la corsa al 38° posto. Bravo Frederic!

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Il pilota senza gambe e braccia che ha corso la 24 ore di Le Mans