Honda lascia la Formula 1

Addio alla Formula 1 per il brand che vuole concentrare tutte le sue forze su inediti progetti di ultima generazione

La Formula 1 dovrà rinunciare a Honda, che ha appunto deciso di lasciare il campo delle gare mondiali delle monoposto più famose per concentrarsi sullo sviluppo di nuove vetture con tecnologia a zero emissioni.

Alla fine della stagione 2021 è previsto l’addio di Honda alla Formula 1, termina la fornitura di motori a AlphaTauri e Red Bull. Takahiro Hachigo, CEO della Casa nipponica, ha dato il grande annuncio, una doccia gelata, e ha commentato con le seguenti parole: “Non è dovuto alla pandemia da Coronavirus ma a causa del nostro obiettivo a più lungo termine per arrivare a zero emissioni di carbonio”. Il ritorno di Honda in Formula 1 risale al 2015, dal 2019 il brand aveva cominciato a fornire motori alla Red Bull Racing.

Il CEO ha affermato che tutte le risorse che al momento sono riservate al campionato mondiale auto verranno impiegate invece su un altro settore, “per accelerare lo sviluppo di tecnologie a emissioni zero come celle a combustibile e batterie”. Takahiro Hachigo ha dichiarato: “Abbiamo ancora altre sette gare quest’anno e stiamo introducendo un nuovo propulsore con prestazioni migliorate per la prossima stagione. Per soddisfare le aspettative che i nostri fan ripongono su Honda, lavoreremo insieme a Red Bull Racing e Scuderia AlphaTauri per continuare a competere con il nostro massimo impegno e lottare per altre vittorie fino alla fine”.

Il team principal della Red Bull Christian Horner, in un Comunicato, ha dichiarato di comprendere quanto per il brand Honda Motor Company sia stato molto complicato prendere questa decisione difficile e ponderata. Nonostante questo però ci tiene a sottolineare quanto in Red Bull tutti comprendano e rispettino il ragionamento che sta alla base della scelta presa dal brand.

Honda ha lanciato la sua prima auto elettrica e ha appena annunciato che due terzi della sua produzione nei prossimi anni ed entro il 2030 saranno concentrati su mezzi di trasporto a energie ‘pulite’. Al momento, ci teniamo a sottolinearlo, non è arrivata alcuna precisazione ufficiale da parte del brand inerente ad altri possibili ‘addii’, vista la vasta attività racing che, oltre alla Formula 1, comprende anche le GT, le auto turismo e le moto. Honda ha invece confermato che per altri 10 anni sarà ancora attiva la collaborazione con la serie americana Formula Indy, a partire dal 2023 verranno introdotti anche i motori ibridi in queste competizioni.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Honda lascia la Formula 1