Guardrail killer: arriva la legge salva motociclisti

Si attende l’approvazione della legge di attuazione della normativa europea riguardante i guardrail

I guardrail purtroppo si sono rivelati spesso pericolosi per la vita dei motociclisti, molti dei quali hanno perso la vita.

Denominati per questo motivo guardrail ghigliottina, da oggi forse potrebbero sparire per sempre dalle strade, eliminando l’alto rischio. Questo succede anche perché la mamma di una vittima ha incontrato il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli per chiedere l’approvazione della legge di attuazione della normativa europea su questa tematica anche i Italia. La stessa riguarda l’installazione di dispositivi che salvano i motociclisti, soprattutto in alcuni tratti di strada critici, dove la probabilità che accadano incidenti mortali è più elevata.

Anche il Ministro sostiene quanto sia assurdo morire a causa di un sistema che invece dovrebbe proteggere gli utenti della strada. Il problema è che tutto questo accade ancora perché non esiste una norma che obbliga i gestori delle strade a installare dei sistemi di protezione ai guardrail killer, che possano salvare la vita anche ai motociclisti e agli scooteristi. Il dolore della madre della vittima si è trasformato in una battaglia molto importante, lei combatte perché la sicurezza di chi viaggia sia garantita ovunque. È stato messo a punto un nuovo testo che oggi è in visione all’Unione Europea, che può esprimere giudizi fino al 28 febbraio. Se tutto va nel verso giusto, la norma sarà presto in vigore e renderà obbligatoria l’installazione dei Dispositivi Salva Motociclisti alla base dei guardrail.

Si tratta di un provvedimento che finalmente metterà fine a questa lunga battaglia e che porterà anche l’Italia in pari con le norme all’avanguardia dell’intera Comunità. La salute e la sicurezza di chi si muove su strada sono troppo importanti. La signora Viviano, che è la madre di una delle vittime della strada a causa dei guardrail ghigliottina, sarà ospite sabato 19 gennaio al Motor Bike Expo 2019 di Verona. Incontrerà il pubblico presente e interessato alle ore 16 nel padiglione 7 allo stand 13D. L’Associazione Motociclisti Incolumi Onlus sarà presente al suo fianco con alcuni sostenitori e fondatori, per dare voce  a tutto ciò che è necessario per migliorare la sicurezza stradale dei motociclisti e correggere le norme che oggi non garantiscono l’incolumità di chi viaggia su due ruote.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Guardrail killer: arriva la legge salva motociclisti