Google Maps, la segnalazione degli autovelox anche su iPhone

Dopo averle introdotte su Android, Big G aggiunge le segnalzioni anche sul melafonino. Ecco come si usano

Google Maps somiglia sempre di più a Waze. I due servizi di cartografia digitale, entrambi di proprietà di Big G, condividono un numero crescente di funzionalità.

L’ultima, inserita all’interno di Google Maps in queste ultime settimane, riguarda la possibilità di segnalare incidenti, rallentamenti vari e le segnalazioni automatizzate di uno degli incubi peggiori di ogni automobilista: gli autovelox, fissi e mobili. Una funzionalità introdotta sulla piattaforma già prima dell’estate, ma disponibile solo per gli utenti Android. Con l’ultimo aggiornamento sbarcato sull’App Store, anche i possessori di un iPhone potranno finalmente vedere se, sulla strada che stanno percorrendo, siano presenti uno o più rilevatori di velocità.

La novità è stata annunciata dalla stessa Google nelle ore passate, ma inizialmente non visibile a tutti. Il rilascio, infatti, avverrà in maniera graduale, così da non sovraccaricare eccessivamente i server della piattaforma di navigazione da smartphone. Nel caso in cui non siano ancora visibili sul proprio melafonino, dunque, non c’è da preoccuparsi: basterà attendere qualche ora (o giorno, al massimo) e verificare se nel proprio App Store siano disponibili degli aggiornamenti per Google Maps. Se così dovesse essere, vi basterà aggiornare l’app e verificare che le segnalazioni siano presenti.

Ma come funzionano le segnalazioni degli autovelox su Google Maps? Niente di più semplice. Per visualizzare gli autovelox già inseriti dalla stessa società di Mountain View o dagli altri utenti basterà impostare un tragitto e, nella schermata dei risultati, i rilevatori di velocità presenti sul percorso saranno segnalti in arancione. Una volta in marcia, quando ci si avvicinerà al “punto di interesse”, l’app segnalerà vocalmente e visivamente la presenza dell’autovelox, così da permetterci di frenare ed evitare così di prendere una multa per eccesso di velocità.

Questa, però, non è l’unica novità che arriva sulla piattaforma di Google Maps per iPhone. Con l’ultimo aggiornamento, infatti, gli utenti potranno inserire anche le segnalazioni dei rallentamenti dovuti a lavori in corso, interruzioni del tracciato o incidenti. E, ovviamente, sarà possibile inserire le posizioni degli autovelox mobili che si incontrano in strada. Per farlo, basterà premere sull’icona a forma di “+”, scegliere la voce “Aggiungi un report” e poi selezionare la tipologia di segnalazione che vuoi inserire. Da quel momento in poi, tutti gli utenti nelle vicinanze potranno visualizzare quello che hai appena pubblicato.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Google Maps, la segnalazione degli autovelox anche su iPhone