Gli distruggono la Ferrari, Marchetti la prende bene: ‘Conta altro nella vita’

Brutta sorpresa per il giocatore del Genoa che si è visto distruggere la sua Ferrari

Brutto pomeriggio quello di lunedì 11 dicembre per Federico Marchetti, portiere del Genoa Calcio. Il giocatore aveva portato la sua fiammante Ferrari Superfast presso un autolavaggio per averla bella pulita alla fine dei suoi allenamenti.

Mai avrebbe pensato che non avrebbe più visto la sua bella supercar come l’aveva lasciata, suo malgrado è stato protagonista indiretto di un incidente stradale, senza però essersi messo al volante della sua auto.

L’accaduto

Un addetto dell’autolavaggio, che era stato incaricato di riportare al giocatore la sua Ferrari, si è schiantato prima dell’arrivo ai campi di allenamenti presso il Centro Sportivo Signorini.

L’uomo alla guida, forse si è fatto prendere la mano, e non è riuscito a dosare l’accelerazione brutale di questo bolide carambolando su alcune auto parcheggiate a Multedo in via Pacoret de Saint Bont, vicino all’aeroporto di Genova. L’auto ne è uscita completamente distrutta ma per fortuna non ci sono stati feriti.

Bolide rosso da 800 cv

Non è facile domare la stradale più potente del Cavallino che monta un motore V12 da 800 cv e che brucia lo 0-100 km/ in appena 2,9 secondi. La potenza del motore è sottolineata anche dal sound di scarico, pieno e avvolgente, che scaturisce dal motore di cilindrata aumentata.

Marchetti la prende bene

Nessuna condanna per l’accaduto da parte dell’ex giocatore della Lazio che ha scritto questo post sui suoi social: “Mi dispiace molto per quello che è successo, Grazie a Dio nessuno si è fatto male e questa è la notizia più importante. Le cattiverie lette finora lasciano il tempo che trovano e mi auguro di non leggerne più, credo conti ben altro nella vita! #respect“.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Gli distruggono la Ferrari, Marchetti la prende bene: ‘Conta alt...