Il giacimento di litio in Germania, svolta per le batterie

Il litio è fondamentale per le batterie delle auto elettriche, forse oggi grazie alla Germania può cambiare tutto in Europa

L’Europa non possiede miniere e giacimenti di litio in grado di rendere il continente indipendente dalle importazioni di questo materiale, fondamentale per la realizzazione delle batterie per le auto elettriche. Oggi qualcosa potrebbe cambiare.

È stato scoperto infatti uno dei più grandi giacimenti al mondo di litio, che oggi viene definito anche ‘oro bianco’. Dove? Nella Valle del Reno, in Germania. Sarebbe davvero una rivoluzione per l’Europa intera. Una superficie enorme che, secondo le stime dei geologi, potrebbe essere in grado di coprire le forniture per produrre circa 400 milioni di auto elettriche. Una quantità straordinaria, che oltretutto gioverebbe a favore dell’economia della Germania, oltre che di tutta Europa.

Secondo la Reuters, sono tante le Case automobilistiche che in questo momento sono già in contatto con le imprese minerarie attive nell’area, l’obiettivo è quello di valutare nuove forniture per le batterie delle auto elettriche. La Vulcan Energy Resources, azienda con base in Germania e Australia, sta già progettando estrazioni a zero emissioni, cercando di sfruttare l’energia geotermica della zona, grazie alla presenza di cinque centrali dedicate a questo obiettivo.

Horst Kreuter, co-fondatore di Vulcan Energy Resources, spiega: “Il deposito di cui parliamo è gigantesco e sarebbe l’ideale per i nostri obiettivi di produzione su scala industriale”; e mostra dei numeri, entro il 2024 infatti la sua azienda potrebbe estrarre fino a 15.000 tonnellate di idrossido di litio ogni anno. Dal 2025 le tonnellate diventerebbero addirittura 40.000 all’anno.

Il progetto sembra necessitare di una cifra che si aggira attorno a 1.7 miliardi di euro, i costi per l’estrazione invece sono segretati da Kreuter. Per il momento la Vulcan Energy Resources ha raccolto all’incirca 75 milioni, ma ha già messo le basi per possibili accordo con dei costruttori per le forniture.

Secondo la Commissione Europea, entro il 2030 servirà una quantità di litio 18 volte più elevata rispetto a quella attuale, che diventerà ben 60 volte più alta da qui al 2050. La domanda di litio aumenta senza sosta, i device a batteria nel mondo infatti sono sempre di più.

Grazie al giacimento della zona del Reno, l’Europa potrebbe acquisire una certa indipendenza dalle importazioni. La Vulcan Energy Resources e altre imprese simili però, secondo gli esperti, dovranno affrontare non pochi ostacoli. Innanzitutto non è garantita l’economicità dell’operazione, oltretutto le estrazioni in un’area così popolata rispetto ai deserti sudamericani o australiani non sarà di certo semplice.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Il giacimento di litio in Germania, svolta per le batterie