Le gazzelle viaggiano a idrogeno: Hyundai ix35 Fuel Cell per l’Arma

Hundai ha consegnato all'Arma dei Carabinieri una Ix35 Fuel, è la prima gazzella alimentata a idrogeno

Le gazzelle viaggiano a idrogeno. L’Arma dei Carabinieri si dota di vetture moderne ed eco-sostenibili. La prima vettura è stata consegnata in Trentino Alto Adige da Hundai Italia che ha consegnato una ix 35 Fuel Cell adattata per le esigenze degli uomini dell’Arma. La consegna è stata ufficializzata durante una conferenza stampa tenutasi presso l’Istituto per Innovazioni Tecnologiche di Bolzano.

Le gazzelle viaggiano a idrogeno. Una Hundai ix35 fuel per l'Arma

L’auto a idrogeno è stata regalata dalla società Autostrada del Brennero, un evento di grande importanza per la casa automobilistica coreana che fortifica così il proprio ruolo a livello globale nella diffusione di automobili alimentate dall’idrogeno. Le prestazioni della vettura sono all’altezza delle aspettative dell’arma che ha necessità di robustezza, velocità e affidabilità. L’autonomia si assesta sui 600 chilometri con un pieno di idrogeno, un tipo di combustibile particolarmente eco sostenibile, niente anidride carbonica dai tubi si scappamento, soltanto vapore acqueo, piccole nuvole bianche di purezza che non vanno a intaccare gli equilibri falcidiati dall’inquinamento.

Nonostante questo tipo di vettura non sia ancora particolarmente diffuso nelle strade europee si sta verificando un lento ma inesorabile cambiamento di tendenza.

“È la prima volta che in Italia una forza dell’ordine riceve in dotazione un mezzo ad idrogeno. In verità questo è uno dei primi test al mondo, perché ci risultano solo alcuni progetti avviati in Inghilterra (ma riguardanti scooter). E noi siamo davvero orgogliosi che l’Arma dei Carabinieri sia approdata per prima a questa nuova frontiera della sicurezza coniugata alla sostenibilità. Sono due fattori che possono percorrere assieme un lungo cammino verso un’etica del servizio di sicurezza in favore della collettività che trova, nel nostro impegno quotidiano, un valido banco di prova”.

Queste le parole di Massimo Mennitti, generale di brigata e comandante della Legione Carabinieri Trentino Alto Adige.
La scelta di utilizzare un auto con combustibile alternativo rientra nella promozione alla diffusione di automobili con combustibili rinnovabili e rispettosi dell’ambiente, un obiettivo che i dirigenti di Autostrada rincorrono da anni e che l’Arma dei Carabinieri è felice di supportare.

MOTORI Le gazzelle viaggiano a idrogeno: Hyundai ix35 Fuel Cell per l&#8...