Il futuro è nel segno dell’auto elettrica: boom di vendite dal 2018

Le statistiche e le previsioni annunciano una grande annata per il motore elettrico: vendite in grande crescita, sempre più modelli sul mercato.

I dati raccolti e le statistiche prevedono una vendita di oltre 1.6 milioni di vetture con motore elettrico nel 2018 e una massiccia presenza di più di 400 differenti modelli di auto a batteria entro il 2025. La vendita, secondo i ricercatori Frost & Sullivan raggiungerà i 25 milioni di esemplari nel 2025, il 20% del parco auto circolante in tutto il mondo.

Il 2017 ha registrato circa 1.2 milioni di vendite, con una varietà di 165 modelli differenti offerti sul mercato. Oggi ci sono circa 3.3 milioni di auto elettriche in circolazione nel mondo.

Per far fronte a questi pronostici, ovviamente, ci si aspettano grande impegno e investimenti corposi nelle infrastrutture dedicate alla ricarica, si pensa che si possa arrivare a investire cifre che si aggirano attorno ai 57 miliardi di dollari entro il 2026; cresce anche il settore delle batterie.

Nell’ultimo rapporto di Frost & Sullivan si sottolinea quanto il mercato della mobilità elettrica sia oggi nelle mani della Cina, con una quota del 48%, a seguire l’Europa con il 26% e il Nord America con il 17,7%.

Il futuro è quindi elettrico e offre opportunità di crescita all’industria manifatturiera e anche a quella delle batterie e delle infrastrutture di ricarica. Lo studio afferma che si registrerà un forte progresso del settore delle batterie allo stato solido, che secondo gli esperti possono arrivare a rendimenti 3 volte superiori rispetto a quelle agli ioni di litio. Anche il mercato delle infrastrutture domestiche per la ricarica di veicoli elettrici registrerà uno sviluppo, con ricavi attesi per 1,1 miliardi di dollari solo in Europa.

Sul mercato ci sono un’ampia gamma di fornitori di accumulatori di nuova generazione; una tra questi è Tesla con la sua Gigafactory che entro la fine del 2018 si prevede possa raggiungere quantità di produzione pari a 50 GWh di batterie.

Oggi la Gigafactory è operativa al 35%, nel momento in cui raggiungerà il grado di operatività massima, allora verranno prodotte batterie per 150 GWh di capacità, la quantità che è in grado di dare energia ad almeno 1.5 milioni di auto elettriche che funzionano con batterie da 100 kWh.

Abbiamo parlato anche dell’implementazione delle infrastrutture, le stazioni di ricarica e distribuzione dell’energia elettrica. Ad oggi siamo ancora nella situazione in cui le reti a maggiore efficienza energetica sono concentrate per lo più in aree ristrette, solitamente centri urbani con alta densità di popolazione. Oggi il numero di stazioni di ricarica, contando quelle presenti in tutto il mondo, non raggiunge nemmeno le 90.000 unità.

L’obiettivo più lungimirante è quello di sviluppare e promuovere nuovi sistemi di ricarica dei veicoli elettrici, più veloci e performanti, in grado di ottimizzare quelle che sono le risorse energetiche.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Il futuro è nel segno dell’auto elettrica: boom di vendite dal&nbsp...