La Formula 1 potrebbe tornare ad Imola nel 2020: ecco la proposta

Nel calendario del mondiale di F1 si parla del possibile ritorno all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari

Non è la prima volta che si torna a parlare dell’Autodromo di Imola dedicato a Enzo e Dino Ferrari e oggi si pensa al ritorno della Formula 1.

Questa volta però, al contrario delle altre, non si è detto che il circuito di Imola prenderà il posto di quello di Monza, ma le piste saranno entrambe praticate dai piloti delle monoposto. Infatti i vertici del circuito stanno lavorando sodo per potervi organizzare il Gran Premio d’Europa dall’edizione del 2020. Un evento che si è tenuto l’ultima volta nell’Azerbaijan nel 2016 e che si disputerà in aggiunta al Gran Premio d’Italia dell’Autodromo brianzolo.

Anche il Governo sta prendendo parte al progetto, visto che soprattutto dal Movimento Cinque Stelle, stanno arrivando i supporti alle istituzioni locali di Imola. Di Maio, infatti, ha dichiarato che il Gran Premio di Monza non è mai stato messo in dubbio, ma è sempre stata una certezza, nessuno ha mai avuto intenzione di eliminarlo. Chiaramente, però, sarebbe molto entusiasmante anche tornare a vedere le monoposto di Formula 1 correre nel circuito di Imola, che oltretutto è sempre stata una splendida pista sia per i piloti che per i fan che seguono questo sport.

Ed è stato proprio Di Maio ad annunciare che il Gran Premio d’Europa di potrebbe disputare lì, all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari. È arrivata anche la conferma dal suo segretario, Massimo Bugani, che i due circuiti di Monza e Imola non prenderanno uno il posto dell’altro, ma saranno entrambi all’interno del calendario. Imola è la Motor Valley e ha fatto la storia della Formula 1, insieme alla pista di Monza, per questo motivo non possono essere una alternativa all’altra.

Negli ultimi anni sono stati svolti diversi lavori a Imola, il circuito comunque ha l’omologazione FIA di Grado 1, che è stata rinnovata nel 2015 e che sarà valida proprio fino al 2020. All’interno della struttura è anche previsto l’inserimento di un nuovo centro medico. Per quanto riguarda le gare auto, è stata eliminata la Variante Bassa, creando quindi un unico tratto veloce. In realtà, già da tempo, c’è anche l’idea di rimuovere la Variante Villeneuve inserendo nuovamente la Tosa per le manovre di sorpasso.

Il circuito di Imola è stato costruito nel 1950 e la Formula 1 ha visto la sua prima gara in quella pista il 14 settembre 1980. Dal 1981 al 2006 è stata sede del Gran Premio di San Marino, per ben 26 edizioni. I migliori piloti, tra cui Michael Schumacher e Ayrton Senna, hanno corso all’Enzo e Dino Ferrari, con differenti vittorie, giri record, podi e pole. Ferrari e Williams sono i team che hanno ottenuto il numero più alto di vittorie a Imola e la McLaren ha raggiunto il record di pole.

MOTORI La Formula 1 potrebbe tornare ad Imola nel 2020: ecco la proposta