La Ford Explorer avrà gli pneumatici che si riparano da soli

Le gomme Michelin del grande suv saranno capaci di sigillare autonomamente le forature

Uno degli argomenti più toccati in questi tempi riguarda gli pneumatici delle auto, vengono proposte differenti nuove tecnologie.

Anche in occasione dell’89esima edizione del Salone di Ginevra abbiamo visto differenti varianti innovative per quanto riguarda le gomme, e di alcune ne abbiamo anche parlato. Si parla di futuro e di strumenti all’avanguardia, in questo caso non possiamo quindi fare a meno di citare anche la nuova versione di pneumatici Michelin di cui sarà dotato il suv Ford Explorer, in grado di riparare in maniera autonoma il 90% delle forature. In questo modo ogni guidatore godrà del massimo della comodità e della sicurezza, visto che non dovrà scomodarsi per cambiare la gomma bucata.

La collaborazione tra la Casa automobilistica Ford e il costruttore di pneumatici noto in tutto il mondo Michelin consentirà l’introduzione delle nuove gomme Explorer SelfSeal, con l’inedita capacità di bloccare un buco prima che si verifichi una perdita di pressione eccessiva. E il primo veicolo al mondo a poter disporre di questa tecnologia unica e ultra moderna sarà il suv Ford Explorer. La riparazione autonoma è possibile grazie alla presenza di un sigillante che riveste ogni pneumatico, realizzato in gomma naturale e che si inserisce all’interno dei buchi per impedire eccessive perdite d’aria.

Gli Explorer SelfSeal di Michelin saranno in grado di riempire quasi tutti i fori fino a 6 mm di diametro, che in genere sono i più comuni provocati da bulloni e chiodi. Il conducente quindi non dovrà più cambiare la gomma e godrà di maggiore sicurezza e comodità grazie a questa tecnologia all’avanguardia. La capacità dello pneumatico di ripararsi da solo comunque non è permanente, è una soluzione temporanea che consentirà al conducente della vettura di avere il tempo di recarsi poi dal gommista per sistemare in maniera definitiva la gomma forata. Craig Patterson, responsabile marketing di Explorer, ha dichiarato che: “La nuova Ford Explorer è progettata per aiutare i nostri clienti a sentirsi inarrestabili e senza preoccupazioni, la disponibilità di questi nuovi pneumatici Michelin Selfseal è un altro grande esempio di questo”.

I guidatori del futuro quindi non dovranno più fermarsi a cambiare la gomma nel momento in cui bucano, ma potranno proseguire grazie alla tecnologia autosigillante, fino al primo gommista disponibile.

MOTORI La Ford Explorer avrà gli pneumatici che si riparano da soli