Fiat: crollano le immatricolazioni soprattutto in Italia

Il marchio torinese sta attraversando un periodo di crisi per le vendite nella penisola italiana

Fiat si trova in una situazione critica soprattutto in Italia, dove le immatricolazioni sono diminuite notevolmente.

Il crollo è continuo e chiaramente pregiudica anche i dati inerenti a tutta l’Europa. Questa condizione in cui si trova oggi Fiat è facilmente percepibile analizzando i dati ufficiali delle vendite della Casa di Torino. Lo storico marchio ha registrato un calo repentino delle vendite in questo 2018 e la situazione sembra proprio che continui su questo trend negativo, senza dare alcun segno di miglioramento. Per parlare di numeri, Fiat ha diminuito dell’11% le vendite dei propri veicoli in Europa nel mese di maggio e, per quanto riguarda tutti e i 5 i primi mesi del 2018, il calo registrato è del 9% circa.

Prestando attenzione a quanto appena detto, si nota però una cosa abbastanza insolita e curiosa. La crisi di Fiat riguarda principalmente il mercato automobilistico italiano, proprio nel Paese in cui la Casa è nata. È nella penisola infatti che si nota la più alta diminuzione di immatricolazioni rispetto all’anno scorso. Se si toglie l’Italia dal campo di analisi, i dati delle vendite in tutta Europa rimangono piò o meno stabili dal 2017 ad oggi. La difficoltà del brand è quindi principalmente targata Italia.

Andando ancor più nello specifico, nei primi 5 mesi dell’anno Fiat ha venduto 172.000 veicoli in Italia, una quantità del 16.55% minore rispetto allo stesso periodo del 2017, quando invece si registrarono 206.000 immatricolazioni per la Casa in Italia.

Volendo trovare una ragione a questo fenomeno, possiamo dire sicuramente che il problema che si verifica in Italia ha ragioni che si possono attribuire facilmente al calo delle immatricolazioni di Panda nella penisola. Rimane sempre e comunque l’auto più venduta nel nostro paese, ma le vendite del 2018, ad oggi, sono di ben 17.000 unità inferiori rispetto allo scorso anno. E non solo per Panda, anche la 500, la 500L, la Punto e la Tipo si trovano in una situazione di calo, al contrario della 500X che rimane l’unico veicolo Fiat in crescita in Italia. Non si prevedono grandi novità all’interno della società Fiat e quindi questo ci fa affermare che sarà molto difficile ribaltare la situazione negativa, almeno nel breve periodo.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Fiat: crollano le immatricolazioni soprattutto in Italia