Fiat, accuse dalla Germania: la 500X ‘bara’ sulle emissioni?

Secondo gli ambientalisti tedeschi la Fiat 500X supererebbe i limiti consentiti di NOX

La Fiat 500X è finita nel mirino degli ecologisti tedeschi: l’associazione Deutsche Umwelthilfe ha infatti accusato il crossover italiano di superare dalle 11 alle 22 volte i limiti europei di NOX, l’ossido di azoto, quando testata con motore caldo.

La DUH, che in passato ha mosso le stesse accuse su alcuni modelli a Volkswagen, Renault, Opel e Mercedes, ha fatto sottoporre anche la FIAT 500X ad esami specifici dall’Università di Scienza Applicate di Berna. Il risultato emerso è che il motore Multijet 2.0 da 140 cavalli avrebbe superato dalle 11 alle 22 volte i limiti consentiti in ben otto test, con un ‘en plein’ in negativo per quelli compiuti a motore a caldo, rimanendo invece al di sotto della soglia proibita solo nelle due misurazioni con motore freddo effettuate sui rulli

Al momento da casa FCA non sono arrivati commenti in merito. Nei giorni scorsi, peraltro, il gruppo italo-americano aveva diramato una nota nella quale smentiva di avere installato sulle auto del gruppo dei “dispositivi per rilevare se il veicolo viene sottoposto ad un test al banco in laboratorio”, in pratica di avere utilizzato software simile a quello ‘taroccato’ che ha causato tanti problemi alla Volkswagen.

La posizione della DUH è peraltro nota da tempo: gli ecologisti tedeschi non ‘accusano’ infatti le singole case ma vogliono sottolineare come il problema delle emissioni sia generalizzato e relativo a tutto il settore dell’Automotive.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Fiat, accuse dalla Germania: la 500X ‘bara’ sulle emission...