Fca contro l’ecotassa sui diesel: ‘Piano Italia’ in discussione

Dopo l’introduzone dell’ecotassa da parte del Governo sulle auto diesel di grossa e media cilindrata,  Fca sta rivedendo il suo piano di investimenti in Italia.

Lo ha detto l’amministratore delegato di Fca, Mike Manley, secondo quanto riporta la Reuters sul proprio sito. “Lo stiamo rivedendo. Fino a che la revisione non sarà ultimata non posso commentare ulteriormente“.

Tra le principali novità rivelate nel ‘Piano Italia’ di FCA c’era la cancellazione dell’addio al diesel che era stato annunciato lo scorso giugno da Sergio Marchionne, in occasione dell’evento di presentazione del nuovo piano industriale del gruppo.

Per quanto riguarda le nuove motorizzazioni, il gruppo aveva confermato l’avvio nel 2020 della commercializzazione della Fiat 500 Elettrica, la versione a zero emissioni della 500 che sarà prodotta a Mirafiori, e delle versioni ibride di Compass e Renegade, entrambe prodotte a Melfi

I sindacati chiedono ora che il piano presentato a dicembre non venga messo in discussione. “Comprendiamo le motivazioni di Fca, ma noi non siamo disposti a mettere in discussione il piano industriale che ci è stato presentato a Mirafiori e che prevede 5 miliardi di investimenti dal 2019 al 2021. Quel che è certo è che faremo tutto il possibile per evitare che ciò accada“. E’ il commento del segretario generale della Uilm, Rocco Palombella.

MOTORI Fca contro l’ecotassa sui diesel: ‘Piano Italia’ in&...