Come sarà la F1 con auto elettriche proposta da Bernie Ecclestone

Nel corso di un'intervista, Bernie Ecclestone ha raccontato cosa sogna per il futuro della Formula Uno. E di come speri che, presto, le sue auto diventino elettriche.

Della Formula Uno, Ecclestone non è più il numero uno da tempo. Tuttavia, la sua immagine e le sue parole nel mondo della massima categoria continuano ad avere un certo peso, soprattutto quando – la Formula Uno – la pungono sul vivo. Quasi mettendola in discussione. Nel corso di una recente intervista al The Guardian, Bernie ha infatti confessato di quanto speri e si aspetti un cambiamento radicale in quella competizione che lui stesso ha portato al successo. Un cambiamento che risponda al nome di “auto elettriche“. Proprio lui che, prima di cedere la Formula Uno nelle mani di Liberty Media, aveva più volte criticato l’impiego di veicoli ibridi in una competizione sportiva.

«Possediamo ancora il marchio Formula Uno, abbiamo ancora contratti e contatti con gli organizzatori. Perché non facciamo realizzare automobili diverse? Perché non chiediamo alle scuderie di cominciare l’era di una Formula Uno elettrica, una vera Formula Uno per il futuro?», ha dichiarato Bernie Ecclestone. In realtà, una Formula E già esiste ma, sostiene l’influente 87enne, la Formula Uno sarebbe qualcosa di superiore. «Sarebbe una sorta di super Formula E, se vogliamo. Potremmo realizzare auto identiche a quelle che corrono oggi nella massima competizione automobilistica, solo non sarebbero rumorose, ma non penso che per gli spettatori questo sia un problema. Quelli di Liberty Media dovrebbero avere il coraggio di segnare questa evoluzione», si legge.

Lo scorso anno, ha Sergio Marchionne ha espresso perplessità in merito ai cambiamenti che avverranno nel 2021 in Formula Uno e – lo scorso dicembre – ha persino fatto intendere che un’uscita della Ferrari dalla competizione massima possa non essere un’eventualità impossibile. «Ferrari è la Formula Uno, e la Formula Uno è Ferrari. Se la Ferrari dovesse andarsene, molti degli organizzatori la seguirebbero in una eventuale nuova serie “ribelle”», ha dichiarato Ecclestone. Una serie elettrica, magari? Del resto, Marchionne non si può certo dire sfavorevole all’elettrico. Solo qualche settimana fa ha dato l’annuncio di una supercar elettrica a marchio Ferrari, motivando così la decisione: «La supercar elettrica? Se c’è qualcuno che la deve fare è la Ferrari. Non mi importa se poi la vendiamo ma la dobbiamo fare noi per primi. Non possiamo lasciare spazio agli altri».

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Come sarà la F1 con auto elettriche proposta da Bernie Eccleston...