Ecobonus auto già esaurito: le prossime mosse del Governo

La dotazione iniziale di 50 milioni di euro doveva bastare fino a dicembre e invece i fondi sono terminati

Grande successo per l’Ecobonus di cui abbiamo tanto parlato in questi giorni, l’incentivo istituito dal Governo a favore dei cittadini che decidono di cambiare la propria auto rottamando o non quella vecchia e scegliendo un modello più ecologico.

I bonus sono partiti dal primo agosto e da quel giorno è iniziata la corsa per accaparrarseli, un grandioso successo per incentivi che sicuramente hanno superato anche le aspettative ultra positive dell’Esecutivo. La dotazione iniziale di fondi corrispondeva a 50 milioni di euro, doveva bastare sino alla fine dell’anno, e invece in poche ore tutto il denaro è stato impiegato.

Come ormai ben sappiamo, il piano di bonus e sconti messo a punto dal Governo, arriva in un momento in cui il settore auto sta tentando di uscire da un’estrema crisi (pian piano vediamo i primi segnali positivi), da una situazione disastrosa causata dal lockdown per la pandemia globale di Coronavirus. La prima fetta di bonus è già nelle mani degli automobilisti italiani, che lo scorso fine settimana hanno utilizzato la piattaforma web appositamente realizzata dal Ministero per lo Sviluppo Economico per prenotarsi il loro bonus. In poche ore, il 20% della dotazione totale era già praticamente evaporato. Il restante 80% è terminato tutto questa settimana.

Le vendite auto, a causa dal Covid-19, si sono fermate quasi totalmente, il calo dei volumi di vendita è arrivato anche a picchi di -95% rispetto al 2019, raggiungendo i minimi storici. Il Governo ha varato questo nuovo piano sia per dare una mano al settore automobilistico per ripartire, che per favorire lo svecchiamento del parco auto italiano, tra i più vecchi in Europa.

Quanto detto finora non significa che sconti e ribassi ai prezzi delle auto sono terminati per tutti, sono in arrivo infatti nuovi fondi. Chi vuole comprare una nuova auto a basse emissioni potrà godere di altri bonus, grazie alla decisione del Governo di rifinanziare immediatamente la misura, con il Decreto Agosto. Si parla oggi quindi di incentivi disponibili per 500 milioni di euro, di questi, 70 milioni verranno usati per realizzare nuove colonnine per la ricarica e incentivare quindi l’acquisto di nuove auto elettriche. Con questa nuova somma di denaro, non dovrebbe essere difficile arrivare fino al 31 dicembre.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Ecobonus auto già esaurito: le prossime mosse del Governo