Cresce il mercato auto dell’usato in Italia: motori diesel i più richiesti

Le auto usate doppiano le nuove immatricolazioni, con vendita diesel al 49%. I dati sono riportati nell’ultimo bollettino mensile ‘Auto-Trend’ dall’Automobile Club d’Italia.

Nonostante la contrazione delle immatricolazioni auto registrata in Italia nel mese di ottobre, il mercato dell’usato ancora una volta segna un trend di crescita secondo quanto riportato dai dati ufficiali ACI.

I passaggi di proprietà delle automobili hanno messo a segno con 307.910 formalità un record assoluto per il mese di ottobre: per ogni 100 vetture nuove ad ottobre ne sono state vendute 207 di seconda mano e 155 nei primi dieci mesi dell’anno.

Anche nel mese di ottobre ad una costante diminuzione delle immatricolazioni di autovetture diesel (-27,5% rispetto ad ottobre 2017, con una quota sulle vendite totali mensili che scende dal 55,6% al 43,2%) si contrappone un aumento dei passaggi di proprietà per questa tipologia di auto, con un incremento mensile del 9,7% che ha innalzato al 49,6% la quota di mercato delle autovetture a gasolio di seconda mano nei primi dieci mesi dell’anno.

Si conferma pertanto il problema, più volte segnalato dall’ACI, di sostituire l’attuale parco circolante di circa 16.900.000 auto diesel su cui pesano fortemente le misure antismog introdotte da molte amministrazioni locali.

Bilancio positivo per le radiazioni: nel periodo gennaio-ottobre  le radiazioni hanno archiviato incrementi complessivi del 7% per le autovetture.

Interessante da notare che le radiazioni maggiori a gennaio erano per i modelli di auto Euro 2, ma nei mesi successivi è avvenuto il sorpasso, ora le Euro 3 (sopratutto diesel) sono le vetture maggiormente radiate, seguite dalle Euro 4.

Il tasso unitario di sostituzione del parco auto nel mese di ottobre risulta pari a 0,93 (ogni 100 auto iscritte ne sono state radiate 93) e a 0,75 nei primi dieci mesi dell’anno. 

MOTORI Cresce il mercato auto dell’usato in Italia: motori diesel i pi...