Coronavirus, annullato il Salone dell’Auto: nessun rinvio

La decisione presa dal Governo federale svizzero.


Il coronavirus colpisce anche l’edizione 2020 del Salone dell’Auto di Ginevra che è stato annullato.

La decisione è stata presa alla luce della scelta del consiglio federale svizzero di annullare tutti gli eventi, pubblici e privati, che raccolgono più di mille persone.
Il salone dell’auto, che avrebbe aperto al pubblico il prossimo 5 marzo, doveva accogliere oltre 500mila visitatori.
“Gli eventi su larga scala che coinvolgono più di mille persone devono essere vietati. Il divieto entrerà in vigore immediatamente e si applicherà almeno fino al 15 marzo”, ha spiegato il governo federale.

Al salone di Ginevra di quest’anno erano attese circa 100 anteprime mondiali tra cui la Fiat 500 elettrica, la versione definitiva dell’Alfa Romeo Tonale e il Suv di segmento B della Toyota.

La conferma dagli organizzatori

Anche gli organizzatori hanno annunciato l’annullamento del Salone dell’Auto di Ginevra, escludendo un posticipo perché troppo costoso (i biglietti venduti verranno rimborsati).

“Ci dispiace per questa situazione, ma la salute di tutti i partecipanti è per noi e per gli Espositori assolutamente prioritaria. Si tratta di un caso di forza maggiore. Agli espositori, che hanno investito in modo massiccio, per essere presenti a Ginevra, deriva una perdita molto amara. Noi siamo, però, convinti, che tutte le persone coinvolte avranno comprensione per questa decisione”, ha dichiarato Maurice Turrettini, Presidente del Consiglio della Fondazione.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Coronavirus, annullato il Salone dell’Auto: nessun rinvio