Come funziona la modalità “anti-abbagliamento” degli specchietti retrovisori

La funzione antiabbagliamento dello specchietto retrovisore è un sistema molto utile per guidare la sera senza il rischio di essere accecati dai fari delle auto

La funzione antiabbagliamento degli specchietti retrovisori rappresenta un supporto molto importante per la sicurezza di chi si trova in auto. Nonostante sia un sistema presente da tempo sui veicoli, esistono ancora molte persone che non lo conoscono. Ogni mezzo ha a disposizione tre specchietti, due esterni ai lati e uno interno: la funzione antiabbagliamento è dello specchietto interno. Lo specchietto retrovisore ha un’importanza fondamentale per il conducente in quanto permette di vedere la situazione alle nostre spalle con un semplice e rapido sguardo.

Quelli laterali, oltre che essere purtroppo utilizzati per delle truffe, hanno invece la funzione di ampliare il capo visivo laterale di chi si trova al volante. Quando si guida la sera gli specchietti laterali non creano problemi, mentre per quelli interni si può verificare un fastidioso problema. Si tratta della luce dei fari delle auto che seguono. Una situazione comune in cui tutti si sono trovati almeno una volta. Esiste però un semplice sistema per neutralizzare il problema.

Grazie alla presenza contemporanea di due specchi sovrapposti si può modificare l’angolo di rifrazione disperdendo la luce eccessiva che disturba la vista. Il funzionamento è semplice: spostando una piccola leva l’immagine si scurisce ma si continua a vedere cosa accade alle spalle senza fastidi. La funzione antiabbagliamento dello specchietto retrovisore opera grazie alla presenza di due specchi sovrapposti che hanno un leggero angolo che non supera i 10 gradi. Lo specchio che si trova sulla parte esterna è quasi trasparente: riflette la luce che proviene dallo specchio sottostante.

Solitamente, in condizioni normali si utilizza proprio quello esterno. Quando invece si verifica una situazione per cui la luce proveniente dai fari abbaglianti di chi si trova alle spalle crea fastidio alla vista, allora si modifica l’inclinazione dello specchietto retrovisore e viene riflessa l’immagine dello specchio sottostante, disperdendo l’eccesso di luce. Oggi le vetture di alta gamma hanno un sistema che funziona in modo automatico e che viene regolato attraverso una fotocellula. In tutte le altre auto il funzionamento è manuale. La cosa importante, comunque, è sfruttare questa utile funzione dello specchietto retrovisore su qualsiasi auto si stia viaggiando alla sera in modo da guidare sempre nelle condizioni di massima sicurezza e con una perfetta visibilità.

MOTORI Come funziona la modalità “anti-abbagliamento” degli specchietti&...