CES Las Vegas, grandiose novità sui software auto

La prossima settimana aprirà il Consumer Electronics Show di Las Vegas, grande appuntamento, finalmente in presenza

Il settore auto è in profonda crisi, ormai questo lo sappiamo da tempo. E con lui anche tutto il comparto dei Saloni dell’Auto tradizionali, anche nel 2022 infatti tanti appuntamenti sono già stati annullati (come il grande Salone di Ginevra, che salta per la terza volta consecutiva a causa della pandemia di Covid-19).

Si ritorna però agli eventi in presenza per quanto riguarda le mostre specializzate, dove produttori di auto si incontrano con i fornitori di software e componentistica. Ed è proprio sul mondo dei software che concentrerà la sua attenzione il Consumer Electronics Show di Las Vegas, che aprirà la prossima settimana e sarà uno degli appuntamenti più importanti per il settore automotive.

Il CES mette quindi componenti come i software in primo piano, nel Las Vegas Convention Center e nei vari centri congressi dei complessi alberghieri dove si terrà il grandioso show della tecnologia, che tornerà finalmente in presenza, seguendo ovviamente le giuste regole e precauzioni. Le visite al pubblico saranno aperte dal 5 all’8 gennaio, i due giorni prima invece spazio alle anteprime per la stampa.

Tra le più importanti presenze all’evento ci sarà il Gruppo Stellantis, che presenterà le sue proposte per il futuro della mobilità. Ci saranno le nuove Citroen Ami urban EV, Citroen future mobility Concept, Jeep Grand Cherokee 4xe, la race car DS Automobiles Formula E, ma anche la Nuova Fiat 500 e Chrysler Airflow.

Mercedes rivelerà per la prima volta la sua Vision EQXX, la concept che nessuno ha mai visto (sono apparsi sono alcuni teaser). I software saranno comunque gli elementi portanti di questa nuova coupé a quattro posti: efficienza energetica e guida autonoma faranno da padrone. Non può ovviamente mancare il colosso Bosch (società madre di parecchie innovazioni di ultima generazione), che mostrerà le possibilità che offrono le auto del futuro grazie al networking, come la comunicazione con altri utenti e l’ambiente.

Il computer centrale di Bosch potrà essere usato per l’infotainment e per i sistemi ADAS e la guida automatizzata. Verranno presentate anche diverse novità per il futuro, tra cui ‘l’erede’ della visiera parasole, ovvero il display LCD trasparente in grado di oscurare solo l’area che infastidisce il conducente, quella in cui viene accecato dal sole. Spazio poi a Continental, che lancia il display ShyTech, simile a un normale cruscotto in legno o pelle, dove però display e elementi di comando touch si vedono nei momenti in cui servono, e compaiono.

IVY di Blackberry è il sistema di ultima generazione che permette l’analisi diretta dei dati, ci sarà poi Blickfeld, che presenterà proprio in occasione del CES di Las Vegas una concept car con piccoli sensori lidar Vision Mini. Ibeo crea un nuovo sensore lidar allo stato solido compatto. La manifestazione sarà anche teatro del debutto del costruttore vietnamita VinFast, guidata da Michael Lohscheller, prima in Opel.

Bmw infine lancerà la sua auto elettrica ad alte prestazioni iX M60, Hyundai offrirà le sue novità sulla robotica e il metatarso e Fisker degli inediti sistemi di assistenza alla guida. Volvo e Qualcomm collaborano sulle piattaforme cockpit di Snapdragon Automotive per Polestar 3 (uno dei nuovi SUV per il 2022) e Volvo XC90, e lo dimostreranno al pubblico presente al CES. General Motors lancia invece il suo pick up Chevrolet Silverado in versione elettrica.