Cashback carburante, come ottenere il rimborso del 10%

Il Governo punta a incentivare i pagamenti elettronici, parte così il piano di rimborsi per tutti i cittadini

Dall’8 dicembre è attivo il piano Italia Cashless, che prevede il cosiddetto (e già super atteso) cashback, ovvero il rimborso del 10% del valore della spesa per tutti coloro che acquistano beni e servizi con carte di credito e app in negozi, bar, ristoranti, supermercati e professionisti, non su internet.

Abbiamo una notizia molto importante anche per gli automobilisti, che sicuramente sarà accolta in maniera molto favorevole. Da Palazzo Chigi è stato confermato che il cashback vale anche per gli acquisti di carburante. Come funziona? La prima cosa da sapere è che il rimborso totale (cashback Natale) può essere di 150 euro al massimo e avviene se vengono effettuati almeno 10 pagamenti con bancomat, carta di credito o debito e app (es. Satispay) fino al 31 dicembre 2020. Ogni operazione darà quindi diritto ad un rimborso massimo di 15 euro, per questo la scelta ottimale per beneficiare dello sconto è quella di fare singoli acquisti per un importo massimo di 150 euro.

Dall’8 al 31 dicembre è attiva la fase sperimentale del nuovo piano Italia Cashless, un’iniziativa volta a promuovere i pagamenti elettronici, che poi continuerà anche nei prossimi tre semestri, fino a giugno 2022. Rispetto ad oggi, dal primo gennaio, per ottenere il rimborso le regole saranno differenti: sarà infatti necessario che le operazioni effettuate siano almeno 50 nei sei mesi di riferimento.

Ma cosa bisogna fare per ottenere il cashback? La prima cosa necessaria è l’installazione dell’app IO sul proprio smartphone, registrandosi con carta d’identità elettronica o sistema di identificazione SPID, (se non sai come attivarlo, lo abbiamo spiegato perché è lo stesso che serve per ottenere i rimborsi o i voucher del bonus Mobilità). È fondamentale ovviamente inserire tutti gli estremi degli strumenti di pagamento e l’IBAN del conto corrente bancario, dove verranno direttamente accreditati i rimborsi. Per tutti gli acquisti fatti ora (fino al 31 dicembre) i bonifici saranno erogati a febbraio 2021.

Torniamo ai rimborsi per le spese del rifornimento del carburante alla nostra auto. Possiamo dire che, sul prezzo medio di 1,46 euro, per un massimo di 1.500 euro di rimborso a semestre (da gennaio 2021), ogni litro di benzina potrebbe venire a costare invece 1,314 euro circa. Per quanto riguarda il diesel (listino medio 1,31 euro) la spesa scenderebbe a 1,18 euro circa (grazie ai rimborsi).

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Cashback carburante, come ottenere il rimborso del 10%