La Casa delle elettriche Tesla apre la prima fabbrica europea in Germania

Tesla sta crescendo e nel suo piano di espansione c’è la volontà di aprire uno stabilimento anche in Europa

Tesla si allarga a macchia d’olio, diventando una delle Case automobilistiche più importante a livello globale.

L’azienda pioniera nella mobilità elettrica ha acquisito la sua nuova fabbrica in Cina, i lavori termineranno molto probabilmente entro la fine del 2019 per l’apertura, e sembra che sia arrivata anche l’ora dell’Europa. Il nostro continente è infatti il prescelto da Elon Musk per aprire un nuovo stabilimento. Le auto al momento vengono prodotte in California, nella fabbrica di Fremont, e poi vengono importate via nave.

Chiaramente la scelta di avere uno stabilimento in Europa, il primo, sarebbe molto saggia, per dare la possibilità di servire meglio i mercati locali e soprattutto aggirare i dazi di importazione. Sembra che il Paese scelto da Elon Musk sia la Germania e che quindi la nuova fabbrica sarà di nazionalità tedesca. La Casa sta infatti esaminano i land della Renania settentrionale-Vestfalia e la Bassa Sassonia, che potrebbero essere i più adatti dal punto di vista strategico per la vicinanza con il confine dei Paesi Bassi, dove sorge il quartier generale europeo di Tesla.

A giugno al CEO di Tesla era stato chiesto cosa ne pensava della Germania per aprire il suo primo stabilimento europeo. Elon Musk aveva risposto dicendo che la Germania è “un Paese leader per l’Europa”.  Si prevede tra l’altro che l’Europa sarà presto il secondo più grande mercato di auto elettriche al mondo nel prossimo decennio. Per Tesla è una gran corsa e dovrà velocizzare i processi per crescere anche in Europa, visto che tutti i brand più affermati stanno iniziando seriamente sempre più auto elettriche.

Un’altra novità importante per Tesla sono le elaborazioni ai motori delle auto elettriche, è possibile? Ebbene sì, grazie alle centraline aggiuntive della Steinbauer, ditta austriaca che ha creato i moduli elettronici dedicati all’aumento di potenza delle Tesla Model S.

L’incremento della cavalleria e della coppia promesso si aggira intorno al 20%, così la Tesla Model S 90D dovrebbe passare da 410 a 456 cavalli e da 660 Nm a 792 Nm, la top di gamma Tesla Model S P90D invece, che già è un’auto molto veloce, passerebbe da 456 a 523 cavalli e da 967 fino a ben 1.160 Nm di coppia.

MOTORI La Casa delle elettriche Tesla apre la prima fabbrica europea in ...