Car4School: l’idea per rivoluzionare il trasporto scolastico

Un progetto nato dall’idea di un padre, vicino ai genitori che accompagnano i propri figli a scuola.

Una famiglia che ha deciso di buttarsi in questo progetto, in cui crede molto, cercando di condividerlo con la comunità.

Accompagnare i propri figli a scuola, spesso, è una lotta contro il tempo, tra gli impegni di lavoro, il meteo avverso, il traffico. Il progetto Car4School cerca quindi di risolvere alcuni di questi problemi, evitando la continua sfida al Codice della Strada. Oltretutto, si può anche contribuire alla diminuzione delle emissioni di CO2, grazie alla riduzione dei mezzi circolanti, e al risparmio per tutta la famiglia, che può contenere le spese per il trasporto pubblico e il carburante. Car4School è un servizio di car-pooling legato a un social che mette in comunicazione genitori e studenti che hanno bisogno di supporto per gli spostamenti quotidiani. L’idea vuole promuovere l’organizzazione del tempo per il tragitto casa-scuola e viceversa, con l’obiettivo di ridurre il traffico e quindi anche l’inquinamento.

La persona che ha pensato di ideare questo servizio è un padre di famiglia che, spesso, andando a portare i figli a scuola, vedendo persone che abitavano vicino fare lo stesso tragitto ogni giorno, pensava a come poter ottimizzare costi e tempi per arrivare alla stessa destinazione, nello stesso orario. Anche perché, pensando a tutti i figli che vengono accompagnati a scuola, non è difficile immaginare la quantità di traffico e inquinamento che si crea in città. Per quanto riguarda i mezzi pubblici, la situazione per gli studenti che ne fanno uso non è delle migliori, anzi. Ammassati, spesso in piedi sul bus, partenze in ritardo, coincidenze mancate, sveglie all’alba per affrontare brevi tragitti ma in moltissimo tempo. Per non contare i costi degli abbonamenti, sempre più alti.

Per tutti questi motivi Gianluca e i suoi figli, entrambi laureandi, hanno messo in produzione Car4School, con la volontà di migliorare la vita delle persone che lo vorranno utilizzare. Il progetto nasce dalla voglia di aiutare genitori e studenti a dare o trovare un passaggio per andare a scuola o tornare poi a casa. Il tutto è organizzato tramite un’app attraverso la quale chiunque si trovi in difficoltà può contare sull’appoggio di chi è più libero o comunque percorre lo stesso tratto di strada, rendendosi quindi disponibile a portare i ragazzi a scuola. Vi è anche la possibilità di organizzare il viaggio in modo da prenotare due posti, uno anche per il genitore che deve portare il proprio figlio alla scuola primaria, ottimizzando con l’uso di una sola vettura.

Ognuno chiede e dà la propria disponibilità gratuitamente, organizzando un vero e proprio sistema di spostamenti. Chi vuole può dare o richiedere un compenso o un’offerta libera. Per poter usufruire del servizio, basta registrarsi sul sito Car4School, fornendo i propri dati di sicurezza, che vengono poi verificati, dopo di che viene data l’autorizzazione per accedere al portale, dove è possibile vedere il database di tutti gli istituti scolastici del territorio, divisi per zona, e inserire annunci o visionare quelli già presenti. Gli annunci si salvano e vengono mostrati agli utenti solo in base alla regione o provincia di interesse, ai posti disponibili in auto e fino a un certo limite di tempo dall’orario di partenza, per semplificare il sistema ed evitare prenotazioni dell’ultimo minuto.

MOTORI Car4School: l’idea per rivoluzionare il trasporto scolastic...