Cambiano regole in MotoGp: così Rossi avrebbe vinto

Cambiano le regole sulla patente a punti in MotoGp

La MotoGp ha annunciato un cambio di regolamento per il 2016.

La grande novità riguarda la patente a punti: quando si totalizzano quattro punti di penalità sulla patente, non si finisce più in fondo allo schieramento alla gara successiva. Nemmeno quando si raggiunge il secondo scaglione, quello dei sette punti penalità.

Se questo regola fosse stata in essere anche l’anno scorso Valentino Rossi non sarebbe partito in ultima fila a Valencia dopo i fatacci di Sepang.

La commissione ha invece deciso di far saltare direttamente la gara a chiunque raggiunga dieci punti di penalizzazione.

Ogni anno poi, la patente del pilota si azzera. Si presume che ci sarà più severità per i fatti che avvengono in pista durante la gara in cui sarà chiesta maggior correttezza a tutti i partecipanti.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Cambiano regole in MotoGp: così Rossi avrebbe vinto