Bollo auto, quando scadono le proroghe ancora attive

In diverse regioni italiane c'è ancora tempo per pagare il bollo auto e moto

Le regioni italiane, nel pieno dell’emergenza causata dalla pandemia di Covid-19, hanno deciso di posticipare i termini per il pagamento del bollo auto e moto. Essendo questa una tassa regionale, ognuna ha fissato delle scadenze diverse. In molte regioni i termini sono scaduti, mentre in altre c’è ancora tempo per pagarla.

La Regione Lombardia ha deciso di rinviare la scadenza del pagamento del bollo auto, relativo al periodo 8 marzo-30 settembre, fino al 31 ottobre del 2020. Trattandosi di un sabato, il termine ultimo slitta di altri due giorni: questo significa che gli automobilisti lombardi hanno tempo fino al 2 novembre per pagare il bollo. In Lombardia inoltre, da quest’anno, vige uno sconto del 15% sull’importo dovuto per tutti i cittadini che pagano il bollo auto tramite domiciliazione bancaria.

Scadenza posticipata anche nella Provincia Autonoma di Trento che ha concesso la proroga fino al 30 novembre 2020, senza applicare alcun tipo di interessi o sanzioni a chi non aveva ancora provveduto al pagamento del bollo auto. Tempo a disposizione anche per gli automobilisti della Campania: la Regione, per il periodo 1 giugno-31 agosto, ha deciso di prorogare il versamento del tributo fino al giorno 30 settembre. In Sicilia, inoltre, i versamenti in scadenza tra l’8 marzo 2020 e il 31 ottobre 2020 sono stati sospesi fino al 2 novembre.

Situazione diametralmente opposta, invece, per tante altre Regioni d’Italia, dove i tempi per regolarizzare i vecchi tributi sono già scaduti. Abruzzo, Marche, Calabria, Liguria e Valle D’Aosta aveva sospeso i pagamenti fino allo scorso 31 luglio. La Regione Piemonte aveva esteso la proroga entro e non oltre il 15 giugno.

Nelle Regioni di Lazio, Toscana, Veneto, Friuli Venezia Giulia, e nella Provincia Autonoma di Bolzano, c’era tempo fino al 30 giugno per mettersi in regola con il pagamento dei vecchi bolli in scadenza prorogati durante la prima fase dell’emergenza Coronavirus.

All’inizio del 2020, grazie al Decreto Fiscale approvato alla fine dell’anno precedente, è stata approvata una grande novità riguardo il pagamento del bollo auto dei veicoli con noleggio a lungo termine. La tassa non deve essere più corrisposta dal proprietario del veicolo, cioè l’impresa di noleggio, bensì da chi utilizza la vettura sulla base del contratto annotato, come previsto dal Codice della Strada.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Bollo auto, quando scadono le proroghe ancora attive