Bollo auto: proposta l’esenzione per reddito inferiore a 25.000 euro

Si parla nuovamente di bollo auto e di agevolazioni per le fasce di popolazione più deboli

Il tema del bollo auto è sempre molto caldo, si parla spesso di possibili sconti e agevolazioni o addirittura di esenzioni totali.

L’argomento che vogliamo toccare oggi è quello più attuale, nato grazie a un nuovo emendamento della Lega che vorrebbe permettere ad alcune fasce di popolazione più deboli di non pagare più il bollo auto. Poco fa abbiamo parlato della possibilità di azzerare il pagamento della tassa automobilistica per tutti coloro che sono in possesso di una vettura storica, un discorso fatto recentemente ma proposto quando ancora la Legge di Bilancio del 2019 non era stata approvata e nemmeno aveva una forma ben definita.

Il partito di maggioranza ha fatto la prima proposta con il Movimento 5 Stelle inserendo la richiesta nel dl delle Semplificazioni. Si tratta oggi di una versione che è stata rivista e corretta rispetto a quella precedente, che deve ancora passare all’esame da parte delle commissioni del Senato. Si tratta di una manovra di piccola entità che dovrebbe toccare la categoria dei motoveicoli e degli autoveicoli di interesse storico e collezionisti che sono stati immatricolati per la prima volta tra i 20 e i 29 anni fa.

Ancora non è tutto, perché si è parlato anche della possibilità di eliminare completamente il pagamento del bollo auto in senso generale. Questo andrebbe a soddisfare determinare fasce di reddito. Diciamo che la categoria di utenti che dovrebbe beneficiare di questa agevolazione totale è quella dei lavoratori che hanno un reddito annuo basso, in particolare che non arriva ai 25.000 euro lordi. Nel Molise Aida Romagnuolo, del partito Lega, sta avanzando una campagna molto serrata, si dovrebbe quindi partire da quella regione per poi portare avanti il provvedimento in tutta Italia. Quello che però oggi ancora blocca tutto è la poca, o mancata, chiarezza sulla modalità di andare a ricoprire quelle entrate che verrebbero a mancare. Non si sa quali soldi potrebbero essere usati e questo è quindi il motivo per cui si sente discutere spesso della voglia di abolire il bollo auto, ma di fatto non si arriva mai a una decisione definitiva. Mesi fa avevamo parlato anche del bollo europeo, una tassa uguale per tutta Europa e calcolata in base ai km percorsi. Ma anche questa proposta sembra sempre meno vicina.

MOTORI Bollo auto: proposta l’esenzione per reddito inferiore a 25.000&nbsp...