Bollo auto: in Lombardia scatta la pace fiscale. Come funziona

In Lombardia, entro il 15 settembre 2019, sarà possibile pagare i tributi regionali (tassa auto e tasse di concessione) oggetto di ingiunzione per il 2013 e 2014 o comunque notificate entro il 31 dicembre 2017 risparmiando le sanzioni pari al 30% del tributo.

Nessuna sanzione per chi non ha pagato il bollo auto.

Lo prevede una delibera approvata dalla giunta lombarda su proposta dell’assessore al Bilancio, Finanza e Semplificazione Davide Caparini. ”Sono oltre 400.000 le ingiunzioni, per un valore di circa 90 milioni di euro, a carico di chi non è in regola con il pagamento della tassa auto e della tassa di concessione. La `pace fiscale´ dà quindi la possibilità di mettersi in regola evitando l’esborso comportato dalle sanzioni previste in questa fattispecie” spiega l’assessore Caparini. “Per questo – aggiunge l’assessore – abbiamo deciso di offrire l’opportunità ai morosi di regolarizzare la loro posizione. Ci auguriamo che tale iniziativa venga accolta dai cittadini lombardi”.

Entro il 31 luglio gli interessati riceveranno un sollecito di pagamento (firmata dal concessionario della riscossione coattiva delle entrate regionali Publiservizi srl o da Regione Lombardia) contenente un riepilogo sintetico della posizione debitoria e le istruzioni per presentare istanza di adesione alla definizione agevolata.

Entro il 15 settembre è possibile aderire all’agevolazione.

Entro il 31 ottobre l’interessato riceverà l’importo complessivamente dovuto al netto delle sanzioni.

Il pagamento in unica soluzione dovrà essere effettuato entro il 30 novembre. Per coloro che avessero presentato ricorso è indispensabile rinunciare al contenzioso. Le cartelle fino a 1.000 euro notificate entro il 2010 sono già state cancellate da Ader (ex Equitalia). Agli accertamenti del 2011 e 2012 Ader si applica la definizione agevolata (rottamazione ter delle cartelle).

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Bollo auto: in Lombardia scatta la pace fiscale. Come funziona