Blocco dei tir da Natale a Capodanno: le date e gli orari

Secondo il calendario del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ci sono i blocchi alla circolazione da rispettare

I veicoli industriali superiori alle 7.5 tonnellate subiscono dei blocchi alla circolazione secondo un calendario stilato dal Mit.

Ogni anno infatti in Ministero si occupa di stabilire i giorni in cui questa tipologia di veicoli non possono circolare. Si stanno avvicinando le festività natalizie e anche in questo periodo il traffico per i camion sarà bloccato e riguarderà soprattutto i giorni che vanno dal 22 dicembre al 31, poi vedremo cosa sarà previsto da gennaio in poi.

Il Decreto sul calendario dei divieti di circolazione dei veicoli industriali con massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate per il 2019 è stato firmato. Lo stesso fornisce il quadro completo di quando i camion non potranno circolare. Nel dettaglio il blocco è previsto per cinque giorni a dicembre e due a gennaio. I camion si dovranno fermare sabato 22 dicembre alle 9.00, ma potranno riprendere a circolare alle 14.00. per quanto riguarda domenica 23 dicembre è previsto il consueto divieto domenicale dalle 9.00 alle 22.00. Lunedì 24 dicembre libera circolazione fino alle 9.00 di martedì 25 dicembre, giornata in cui la circolazione dei camion sarà vietata fino alle 22.00. Per il 26 dicembre vi sarà il divieto dalle 9.00 alle 22.00, poi libera circolazione fino a domenica 30 dicembre con il solito divieto dalle 9.00 alle 22.00. Il 2019 inizia con un divieto dalle alle 9.00 di martedì 1° gennaio alle 22.00 dello stesso giorno e poi vedremo pubblicato il calendario annuale 2019. Varranno le deroghe che vengono permesse per veicoli e merci previste dai decreti relativi al 2018 e al 2019.

L’articolo 2 del decreto emesso dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti infatti stabilisce che questi blocchi non siano validi per i mezzi pesanti provenienti dall’estero e dalla Sardegna oppure anche per quelli diretti in un Paese straniero o per uno dei principali interporti. Deroga prevista anche per i veicoli industriali che devono attraversare lo Stretto di Messina o sono diretti in Sardegna. L’articolo 3 esclude determinate categorie e anche i mezzi che si stanno dirigendo ad un’officina per la revisione o quelli che operano in ambito intermodale. Ci sono poi anche camion che possono circolare liberamente se hanno ricevuto prima l’autorizzazione del Prefetto e altri che possono farlo perché si occupano di trasporto eccezionale di merce pericolosa.

MOTORI Blocco dei tir da Natale a Capodanno: le date e gli orari