Beccati i ‘furbetti’ delle multe: così nascondevano la targa

Centinaia di multe recapitate alle persone sbagliate per colpa dei ”furbetti” delle multe.

Le indagini sono partite dall’Ufficio Contravvenzioni dopo le segnalazioni di molti automobilisti di altre regioni italiane che hanno presentato ricorso in quanto destinatari di sanzioni segnalate a Roma.

E’ il caso di un signore toscano, che negli ultimi mesi aveva ricevuto decine di contravvenzioni per essere passato in un varco ZTL della Capitale, nonostante non si fosse mai recato a Roma.

I vigili, prendendo in esame il caso, sono risaliti ad un’automobilista romano che modificava i numeri della sua targa per passare i varchi impunito.

Gli investigatori hanno scoperto che le multe venivano registrate con lo street control che riportava le coordinate geografiche di via Cola di Rienzo.

A quel punto, è stato sufficiente fare una breve ricerca sul posto: nel giro di poche ore è stata trovata l’auto e il conducente a cui sono stati consegnati 590 verbali per un totale di 50mila euro.

MOTORI Beccati i ‘furbetti’ delle multe: così nascondevano la&nb...