Auto diesel verso l’addio: c’è un sorpasso storico in Europa

Secondo i dati Jato Dynamics, nel mese di settembre sono state vendute più auto elettrificate di quelle a gasolio

Che il settore automobilistico stia affrontando un periodo di grandi cambiamenti non è affatto un segreto. Da un lato, ad esempio, assistiamo alla rincorsa dei SUV e crossover, che da mesi rosicchiano quote di mercato alle berline e compatte. Dall’altro, invece, si certifica la continua contrazione della quota di mercato delle auto diesel che, dopo aver perso definitivamente terreno dalle auto a benzina, ora devono guardarsi le spalle dalle elettrificate.

Anzi, dati di vendita di settembre alla mano, devono “guardare le spalle” alle auto elettrificate (ossia le ibride e le full electric). Secondo l’ultimo report di Jato Dynamics, nel corso del passato mese di settembre in Europa sono state vendute più auto con un motore elettrico rispetto a quelle spiente da propulsori diesel. Un sorpasso storico, favorito da una lunga serie di fattori interni ed esterni al mercato automobilistico e che, probabilmente, verrà ricordato da molti come il “certificato di morte” delle auto diesel.

Certo, ancora oggi vengono vendute decine di migliaia di macchine a gasolio in tutta Europa (merito anche dei bassi consumi che ancora oggi garantiscono), ma la serie storica dei dati di Jato Dynamics parla chiaro: nel corso degli ultimi 10 anni la quota di mercato delle auto diesel è più che dimezzata (è passata dal 55% del 2011 al 25% del settembre 2020), mentre le auto elettrificate hanno conosciuto una crescita esponenziale e, in meno di due anni, hanno triplicato la fetta di mercato (dall’8% circa del gennaio 2019 al 25% circa del settembre 2020).

Un cambio che favorisce tutte quelle case automobilistiche che, negli anni passati, hanno deciso di investire sullo sviluppo di sistemi di trazione alimentati a batteria, concedendo loro un vantaggio competitivo non indifferente rispetto alle concorrenti. Non è un caso, dunque, che tra le auto più vendute del mese di settembre facciano capolino modelli come la Volkswagen Golf, l’Opel Corsa e la Renault Clio disponibili non solamente in versione benzina o diesel ma anche in versione ibrida o full electric.

Ed è facile prevedere che questa tendenza sia destinata a crescere nei prossimi mesi e nei prossimi anni. Da un lato, infatti, le auto diesel pagheranno lo scotto dei blocchi che varie città nel mondo stanno imponendo alla loro circolazione (tra queste anche Roma e Milano, ad esempio). Dall’altro, invece, sempre più Governi stanno promuovendo Ecobonus per l’acquisto di auto a basse emissioni, così da migliorare la qualità dell’aria nelle città più grandi.

© Italiaonline S.p.A. 2020Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Auto diesel verso l’addio: c’è un sorpasso storico in Eur...