La mia cara auto: ecco quanto spendono gli italiani per la loro macchina

Secondo un'indagine condotta da LeasePlan, nel Belpaese si spendono fino a 700 euro l'anno

Gli automobilisti italiani spendono in media una cifra tra i 600 e i 700 euro al mese per guidare la propria auto. Questo è il risultato del CarCost Index di LeasePlan, un recente studio sui costi di proprietà e di utilizzo dei veicoli a motore recentemente condotto in 11 paesi europei.

A contribuire al risultato tutt’altro che soddisfacente della ricerca sono diversi fattori. In primis c’è indubbiamente il carburante record – il costo della benzina nel Belpaese è il più alto d’Europa complice IVA e accise elevate – ma pure i costi dell’assicurazione e delle tasse di proprietà, pure questi tra i più cari d’Europa.

La ricerca ha rivelato che in cima alla classifica della spesa media annuale per un’automobile ci sono i Paesi Bassi con 660 Euro al mese per una vettura a benzina e 805 Euro per un’auto diesel. In Italia si sborsa invece in media intorno ai 630 euro, 634 per chi usa la benzina e 639 per il diesel. A seguire il Regno Unito con 600 Euro (benzina) e 630 Euro (diesel) e dla Svezia con 582 Euro (benzina) e 576 Euro (diesel).

Tra i Paesi meno cari, invece ci sono Germania e Repubblica Ceca, rispettivamente con 418/454 euro (benzina/diesel) e 406 /455 Euro (benzina/diesel). Ricordiamo peraltro come il costo di mantenimento di un’auto diesel può variare fino a 350 euro al mese tra i diversi paesi europei.

“E’ stato spesso affermato che alcuni paesi europei sono più costosi per gli automobilisti rispetto ad altri. Fino ad oggi, tuttavia, non erano stati condotti studi capaci di confermare sufficientemente questi dubbi – ha dichiarato Gavin Eagle, Direttore Commerciale di LeasePlan Italia – Per poter paragonare tra loro i diversi mercati europei occorre comprenderli a fondo e conoscere nel dettaglio le loro differenze legislative. Vi sono molti altri elementi da valutare, oltre al costo di acquisto e alle tasse. Per questo motivo consigliamo sempre agli automobilisti di considerare il quadro generale quando decidono se acquistare o noleggiare un’auto, sia di seconda mano che nuova”.

“E’ importante far bene i conti globali che spesso non sono trasparenti quando si parla di un’auto in proprietà. Ecco perché il noleggio si sta affermando sempre più una soluzione alternativa al problema, capace di preventivare tutti i costi in modo chiaro e trasparente”, ha concluso il dirigente della società di leasing auto. Da LeasePlan fanno anche sapere che questo studio verrà ripetuto annualmente, in modo da permettere di identificare le tendenze del settore.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI La mia cara auto: ecco quanto spendono gli italiani per la loro m...