Assicurazione Rc Auto: al Sud costerà meno

La nuova Legge di Bilancio vuole uniformare i costi delle polizze assicurative auto in tutta Italia

La nuova Legge di Bilancio 2019 è stata appena approvata, al termine del Consiglio dei Ministri di lunedì pomeriggio.

Tra tutto quello che è stato preso in considerazione dalla manovra, si parla anche di Rc Auto e di un provvedimento molto importante che è stato valutato, appunto, sulla tematica delle assicurazioni. In particolare l’obiettivo è quello di cancellare una volta per tutte la grande differenza di prezzi che c’è tra diverse zone dell’Italia. La garanzia che vuole dare il Governo è quella di avere una Rca Equa, andando quindi a inserire una certa omogeneità tra le varie tariffe applicate dalle Compagnie Assicurative.

Il Codacons sostiene questo decreto, dichiarando anche che quella che loro definiscono come un massacro a carico degli automobilisti del sud sul fronte delle assicurazioni è una situazione che viene denunciata ormai da parecchi anni. Questo perché Codacons fa costantemente degli studi in merito e, secondo quanto appare dall’ultimo effettuato, l’assicurazione auto nel meridione può arrivare a costare anche il doppio rispetto al nord. Napoli è la città in cui si registrano le polizze più care in assoluto, dove nell’anno corrente il premio medio è di 639.9 euro contro i 309 di Pordenone o i 312 di Aosta.

Per non parlare poi dei neopatentati, che al sud si trovano a dover pagare mediamente cifre che sfiorano i 1.000 euro per assicurare la propria vettura. Chiaramente ogni misura che tende ad eliminare questa grande disparità di condizioni tra nord e sud prende tutto il favore del Codacons, che avverte che, per ottenere questo obiettivo di equilibrio, però, non dovranno rimetterci gli automobilisti del nord, vedendosi aumentare le tariffe in modo da renderle omogenee con il sud, altrimenti questa sarebbe un’altra situazione da denunciare.

Ovviamente c’è un motivo che porta ad avere costi così alti per le polizze stipulate dai residenti nel sud Italia ed è la quantità maggiore di incidenti, la Compagnia quindi tende a tutelarsi dal maggior rischio di assicurare ogni vettura. Ancora non sappiamo comunque come il Governo ha intenzione di muoversi in merito, ma quel che è certo è che qualcosa si farà. Può anche essere però che le cose vadano come per quanto stabilito nel 2017, quando sono entrati in vigore gli sconti per gli automobilisti più meritevoli, calcolati in base alla differenza percentuale tra il costo dell’Rc Auto nelle province ad alto tasso di incidenti e quelle dove è basso. Le Compagnie che non concedono questi sconti sono soggette ad elevate multe. Attendiamo i dettagli, che arriveranno a breve, o così si spera.

MOTORI Assicurazione Rc Auto: al Sud costerà meno