Assicurazione auto: puoi risparmiare la metà

La spesa dell’assicurazione auto pesa parecchio sulle tasche delle famiglie italiane, ci sono alcuni accorgimenti utili da sapere per riuscire a risparmiare

Seguire i consigli giusti e degli esperti può aiutarci a risparmiare sul costo dell’assicurazione, che è una delle spese che – insieme al bollo, alla revisione e ai tagliandi – pesa maggiormente sul bilancio di un automobilista italiano. Per chi deve affrontare ogni anno un costo elevato per l’Rc Auto, il risparmio potrebbe essere sorprendente. E lo è anche per coloro che hanno più di un mezzo di proprietà, senza dubbio.

Il passaggio a una compagnia assicurativa più conveniente è la prima scelta da valutare, chiaramente se la spesa per l’assicurazione inizia a diventare insostenibile. Nel caso in cui poi avete raggiunto un buon punteggio e quindi la vostra classe di merito è elevata, allora il consiglio è quello di chiedere preventivi ad altre assicurazioni, che nella maggior parte dei casi offrono dei prezzi agevolati e sconti molto convenienti ai nuovi clienti. È d’obbligo quindi tentare. La richiesta di preventivi è gratuita, e non richiede chissà quanto tempo e quali competenze: è semplice e veloce per tutti.

Rc Auto: quali servizi e polizze inserire

Il prezzo della polizza aumenta all’aumentare dei servizi e delle garanzie accessorie non obbligatorie, come furto e incendio, infortuni del conducente, assistenza stradale, eventi socio-politici, atti vandalici. È bene valutare con attenzione quali sono le polizze e i servizi realmente necessari per il vostro veicolo e contratto assicurativo, perché sono gli elementi che più di tutti fanno lievitare il costo. Tra i servizi ricordiamo ad esempio il carro attrezzi incluso, in realtà molto utile, oppure la scatola nera e il rintracciamento GPS. Man mano che si eliminano delle opzioni che non vengono ritenute indispensabili, il costo della polizza Rc Auto scende.

Forse non tutti lo sanno, ma anche il metodo di pagamento potrebbe incidere sul prezzo finale dell’assicurazione auto. Non fa di certo la differenza, ma insieme ad altri accorgimenti, può aiutare a ridurre i costi. Molto spesso gli automobilisti pagano la loro somma divisa in due rate, versate a distanza di sei mesi una dall’altra. Capita però che le compagnie assicuratrici propongano degli sconti a coloro che decidono di versare l’intera somma di denaro in un’unica soluzione, al momento della stipula del contratto.

Rc auto familiare: quando conviene

Conosciamo tutti la “nuova” formula Rc Auto Familiare, che ha implementato le possibilità già fornite dalla famosa Legge Bersani, introducendo qualsiasi tipologia di veicolo appartenente allo stesso nucleo familiare. Questo significa che, nel momento in cui una persona di famiglia acquista un nuovo mezzo, che sia auto o moto, può assicurarlo acquisendo la classe di merito più vantaggiosa posseduta da altri veicoli di proprietà di un soggetto dello stesso nucleo (in genere i figli ereditano la classe di merito di un genitore, per non partire dalla più bassa, pagando un premio altissimo).

C’è chi risparmia inoltre rivolgendosi alle compagnie assicurative online, e non agli uffici competenti presenti sul territorio. Non essendoci costi di intermediazione, queste assicurazioni risultano essere certamente più vantaggiose, proposte a prezzi decisamente più bassi, a volte dei veri e propri affari. Bisogna fare attenzione però alle truffe online, negli anni abbiamo scoperto moltissimi siti fake, che vendevano polizze assicurative false e non valide: il rischio è quello di incappare in una pesantissima multa per circolazione con veicolo non assicurato.