Arriva a Milano la ricarica on demand per le auto elettriche

E-Gap è il primo soggetto europeo a proporre e introdurre sul mercato questo tipo di sistema rivoluzionario

A Milano arriva il servizio di ricarica mobile on demand per tutte le auto elettriche, grazie ai mezzi con batterie e a E-Gap, il primo a proporlo in Europa.

Si tratta di un progetto completamente italiano, nato dall’idea di manager che hanno esperienza nel settore della green economy e che studiano da tempo come investire in maniera alternativa in questo campo. Chiaramente, come dichiarato da essi, nel momento in cui si sono messi a ragionare su questa nuova idea, hanno immaginato come vivremo nel futuro, nemmeno troppo lontano. Il servizio proposto è rivolto alla persona e al cittadino, a cui viene offerto non solo un nuovo mezzo per ricaricare la propria auto elettrica, ma addirittura un dispositivo che funziona a chiamata, nel momento in cui uno lo richiede. Il progetto poi vedrà anche l’integrazione di altri servizi che semplificheranno ancor più la vita delle persone, andando a soddisfare i loro bisogni e le loro esigenze nel modo più funzionale possibile.

L’ansia da autonomia sparisce grazie a questo gruppo di imprenditori. Milano è la città in cui verranno inseriti i dispositivi che fanno parte di questo progetto pilota, che non darà solo beneficio alla mobilità a zero emissioni ma sarà anche capace di dare grande impulso e forza a tutto il settore delle vetture elettriche. E-Gap quindi propone un metodo alternativo di ricarica rapida on demand e mobile, possibile grazie a una flotta di van, che saranno le centrali da cui le auto a batteria, una volta scariche, potranno prendere energia. Eugenio de Blasio è il capofila di quest’iniziativa che da Milano punta a diversi spostamenti tra cui Parigi, Roma, Madrid, Berlino, Londra, Stoccarda, Amsterdam, Utretcht e Mosca.

Il sistema permette di prenotare la ricarica grazie all’app o via web, l’assistenza è garantita entro 90 minuti e si pensa, man mano, di ridurre sempre più i tempi di attesa. Attraverso il proprio smartphone, quindi, si possono gestire le ricariche d’emergenza, ma anche quelle a domicilio. Inoltre, è possibile fare domanda di altri servizi tra cui il lavaggio, il controllo delle gomme e l’eventuale gonfiaggio, la sostituzione delle spazzole dei tergicristalli.

Inizialmente la flotta di ricarica arriverà solo nelle zone dove vi è una più alta concentrazione di auto elettriche, nel centro della città e negli aeroporti. Il team lavora sodo per permettere poi pian piano l’estensione del soccorso anche alle strade extraurbane e per stringere degli accordi di collaborazione anche con gli operatori con carro attrezzi. I costi variano a seconda della rapidità del servizio e in media si tratta di prezzi dal 30 al 50% più alti rispetto a quelli di una normale ricarica, vi sarà anche la possibilità di acquistare pacchetti di abbonamento mensili.

ricarica auto elettrica on demand

MOTORI Arriva a Milano la ricarica on demand per le auto elettriche