Area B a Milano con nuove regole: orari, divieti e deroghe

Chi può accedere e le deroghe: come funziona l'Area B a Milano.

Primo giorno a Milano, oggi lunedì 1 ottobre, con le nuove regole per l’Area B, la zona a traffico limitato che copre in pratica tutto il territorio del capoluogo lombardo, che diventa vietato per le auto più inquinanti.

Divieti

Non possono circolare le auto Euro 2 a benzina, Euro 4 diesel senza Fap, Euro 3 e 4 diesel con FAP di serie, Euro 0, 1, 2, 3, 4 diesel con Fap after-market installato entro il 2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro 4, Euro 4 diesel, compresi i bi-fuel, e gli Euro 5 diesel.

Orari

Per queste macchine il divieto di accesso e di circolazione è in vigore dal lunedì al venerdì dalle 7.30 alle 19.30, festivi esclusi.

Sanzioni

A monitorare le infrazioni 186 telecamere, che fotografano all’ingresso le targhe dei veicoli. Chi accede nell’Area B senza averne diritto verrà sanzionato con una multa compresa tra 163 e 658 euro. In caso di recidiva nel biennio, se si commette cioè la stessa infrazione due volte in due anni, si va incontro alla pena accessoria della sospensione della patente da 15 a 30 giorni.

Deroghe

Esistono alune deroghe. I diesel Euro 4 e 5 e le auto a benzina Euro 2 possono circolare in Area B aderendo al progetto integrato ‘Move-In’, una sorta di scatola nera che dà diritto a un tetto massimo di chilometri ogni anno fino a settembre del prossimo anno. Nei primi venti giorni di settembre c’è stato un boom di richieste di installazione di ‘scatole nere’ oltre 22.000, il 150% in più rispetto a tutte quelle avute lo scorso anno.

È prevista una deroga temporanea all’applicazione della suddetta limitazione anche per i proprietari che risultino in possesso di un contratto di acquisto, con data antecedente al 1° ottobre 2022, per la sostituzione del veicolo inquinante, fino alla consegna del nuovo mezzo e non oltre il 31 marzo 2023.

Numeri e polemiche

Uno studio di Amat, l’Agenzia Mobilità Ambiente e territorio del Comune di Milano, sui flussi di ingresso in Area B, evidenzia che le telecamere rilevano in media ogni giorno 403 mila ingressi (20.150 moto, 36.270 furgoni e 346.580 automobili). Le nuove regole interessano 47.283 veicoli, pari a circa il 13% di quelli che entrano quotidianamente in Area B.

Non sono mancate le polemiche, con la Regione Lombardia che aveva chiesto al Comune di rinviare l’entrata in vigore dei divieti. Per il Comune erano invece annunciati da tempo.