L’ambulanza spegne la musica dei veicoli vicini che non sentono la sirena

Un nuovo dispositivo in prova per eliminare un problema che si rivela sempre più pericoloso

Un nuovo sistema brevettato dagli studenti di Ingegneria del Royal Institute of Technology di Stoccolma risolverà una problematica importante.

Quante volte ci si è chiesti quale dovrebbe essere il volume al quale tenere accesa la radio in auto per poter sentire tutti i segnali acustici mentre si è al volante? Oppure a chi non è mai capitato di vedere altri conducenti alla guida di vetture con la musica ad alto volume e chiedersi, nel caso passasse un’ambulanza, se sarebbero in grado di sentirla? Bene, questo problema deve essere risolto in qualche modo e il gruppo di studenti ci sta provando.

I giovani hanno brevettato un sistema innovativo che dovrebbe essere montato a bordo delle ambulanze e di ogni mezzo di soccorso. Un dispositivo capace di disattivare tutte le radio e gli altri mezzi che producono musica e che si trovano sui veicoli in circolazione nelle vicinanze del veicolo di emergenza. La notizia è apparsa sul portale della sicurezza stradale dell’Asaps, dei sostenitori della Polizia.

Il nome di questo nuovo sistema in grado di spegnere la radio delle auto vicine è Evan, capace di comunicare con qualsiasi tipologia di apparecchio che sia dotato di Radio Data System sulle frequenze FM e via Bluetooth. Il dispositivo funziona inviando due messaggi, uno vocale e uno testuale, per avvisare gli automobilisti al volante della propria vettura che sta arrivando un’ambulanza. Mentre la radio è accesa arriva la comunicazione, interrompendo qualsiasi tipologia di musica in onda, sia che si tratti di cd, che di radio o ancora che provenga da dispositivi Bluetooth.

Una voce annuncia l’arrivo imminente di un mezzo di soccorso, vengono calcolati anche i tempi in cui è necessario che l’automobilista senta l’avviso, a seconda del traffico in città oppure in autostrada o in qualsiasi altra tipologia di contesto. Il gruppo di studenti di Ingegneria dell’Università di Stoccolma ha voluto provare a realizzare un sistema innovativo e all’avanguardia per risolvere il problema sempre più crescente degli incidenti che coinvolgono auto private e mezzi di soccorso.

Di solito il tempo di reazione è tra i 10 e 15 secondi, spesso gli automobilisti si accorgono che sta arrivando un veicolo di emergenza solo due secondi prima di vederlo. Molte persone al volante vengono colte di sorpresa proprio a causa del volume della radio alto che provoca isolamento acustico. Ad oggi Evan è in fase sperimentale per tre mesi nella città svedese, vediamo poi cosa succederà.

MOTORI L’ambulanza spegne la musica dei veicoli vicini che non sentono ...