Allarme false polizze assicurative, vittime in tutta Italia

Tanti gli automobilisti italiani truffati, tante le Rc Auto false stipulate sui siti web

Continua il fenomeno delle truffe online per quanto riguarda le polizze assicurative, non è la prima volta che ne parliamo.

Purtroppo nel web la fregatura è spesso dietro l’angolo e anche il settore dell’assicurazione auto, forse uno di quelli che riteniamo più sicuri, non si risparmia. Si tratta di truffatori seriali che hanno preso di mira le compagnie assicurative automobilistiche copiandone l’identità, la grafica e i nomi per andare a creare dei siti fasulli, i cosiddetti fake, realizzati ad arte e su misura, praticamente uguali agli originali, a volte gli esperti truffatori riescono anche a realizzare il logo identico. Questa frode sta diventando col tempo un vero e proprio business che si fa fatica ad arrestare. Ovviamente chi ci rimette sono i clienti, gli automobilisti che non ne sanno nulla e pagano la propria polizza convinti di assicurare in maniera del tutto legale il proprio veicolo.

Il rischio poi non è solo quello di rimetterci i propri soldi ma anche di essere scoperti al volante di un’auto non assicurata da parte delle Forze dell’Ordine che fanno i controlli, e quindi di incappare pure in sanzioni e multe, oltre che nel sequestro della propria auto. Ne avevamo già parlato mesi fa, quando l’Ivass, Istituto di Vigilanza delle Assicurazioni che monitora e controlla il mercato assicurativo italiano, aveva tracciato l’identikit della truffa delle Rc Auto, che genera un giro d’affari che supera i 3 milioni di euro per migliaia di veicoli assicurati irregolarmente. Solo lo scorso anno sono stati scoperti ben 103 siti di false assicurazioni online creati con denominazioni familiari, che non destano alcun dubbio.

Oggi ne riparliamo, i Carabinieri di Pistoia stanno infatti indagando sulle false polizze stipulate online dopo un controllo fatto ad una donna della zona, che ha esibito senza alcuna preoccupazione la documentazione relativa alla sua assicurazione auto scoprendo che quella polizza che pensava fosse legale e perfettamente regolare in verità era falsa.

La signora, vittima quindi della truffa che dilaga a macchia d’olio sul web, ha spiegato di aver pagato la sua assicurazione online, per una compagnia che pensava fosse domiciliata a Ferrara. La donna ha ricevuto a casa tutti i documenti, per questo motivo non ha mai nemmeno lontanamente pensato fossero contraffatti. Secondo le ricerche che hanno fatto ad oggi i Carabinieri sembra che nel territorio nazionale ci siano almeno altre dieci persone truffate online. Purtroppo la donna scoperta, nonostante abbia denunciato il fatto, ha subito il sequestro del veicolo e la multa.

© Italiaonline S.p.A. 2019Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Allarme false polizze assicurative, vittime in tutta Italia