Allarme caro carburanti sull’esodo per Ferragosto

I prezzi della benzina salgono, proprio in corrispondenza delle grandi partenze per le vacanze estive

Si avvicina il Ferragosto e ormai i pochi che sono rimasti in città sono pronti a fare sacchi e bagagli per partire per le loro tanto sognate vacanze estive. Al mare o in montagna, con amici o in famiglia, le ferie sono arrivate per tutti.

Ed è proprio in questo clima vacanziero che arriva però una brutta notizia, a pochi giorni dal grande esodo, che come ogni anno preoccupa gli italiani (le code infinite in autostrada sotto il sole cocente di agosto sono una delle peggiori esperienze in estate) arriva anche l’allarme lanciato dalle associazioni dei consumatori sul rincaro dei prezzi del carburante.

Possiamo dire con certezza, secondo dati ufficiali, che il prezzo della benzina è cresciuto del 18.6% rispetto allo scorso anno, cresce anche quello del gasolio, esattamente del 17.6%. Codacons e Unione Nazionale Consumatori segnalano questi forti aumenti, analizzando i dati settimanali del Ministero dello Sviluppo Economico. Sempre grazie a queste informazioni ufficiali possiamo indicare il prezzo della benzina, di 1,657 euro al litro in modalità del service, e del gasolio, di 1,510 euro al litro.

L’Unione Nazionale Consumatori ha rilevato i seguenti dati: “Al 10 agosto 2020 il prezzo della benzina era pari a 1,398 euro al litro e quello del gasolio a 1,284 euro al litro, un pieno da 50 litri costa 12 euro e 99 cent in più per la benzina e 11 euro e 28 cent in più per il gasolio, con un rialzo, rispettivamente, del 18,6% e del 17,6%”, come infatti abbiamo affermato in precedenza.

Secondo le associazioni per ogni famiglia di prospetta quindi un rincaro annuo di 312 euro per la benzina, 271 euro annui per il gasolio. Altra segnalazione allarmante è il fatto che la benzina ha praticamente raggiunto il record del prezzo più alto dal 22 ottobre 2018, quando arrivò a toccare i 1,661 euro, ossia oltre 2 anni e 8 mesi fa.

Facendo invece un calcolo dall’inizio del 2021, a partire dalle rilevazioni fatte il 4 gennaio, in sette mesi l’aumento del prezzo di un pieno da 50 litri di benzina è di 10,80 euro e di 9,55 euro per il gasolio (rincaro del 15% e del 14.5%). In un Paese come l’Italia, dove l’85% dei trasporti commerciali avviene su strada, il rincaro dei carburanti purtroppo segna una crescita anche dei prezzi dei prodotti trasportati, e non solo.

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963

MOTORI Allarme caro carburanti sull’esodo per Ferragosto